Cescot Messina, Confesercenti Sicilia e Otie: prende il via il progetto VIE

Si tratta di un programma di formazione itinerante per la valorizzazione delle imprese extralberghiere


Un progetto di formazione itinerante per i gestori di strutture extralberghiere. Si chiama Vie (Valorizzazione delle imprese Extralberghiere) e prevede tappe in tutta l’Isola.

Il primo seminario si è svolto a Messina, presso la sede della Confesercenti. Insieme nell’organizzazione: Cescot Messina, Confesercenti Sicilia e Otie (Osservatorio del turismo per l’economia delle isole).

Tre gli ambiti tematici al centro degli incontri: strumenti finanziari e finanza agevolata, aspetti normativi e fiscali, e comunicazione e marketing.

In Sicilia sono 4.568 le strutture extralberghiere, il numero più alto tra tutte le isole del Mediterraneo, che con oltre 75.000 posti letto pongono l’Isola al terzo posto per capacità ricettiva tra le realtà insulari appartenenti all’area euro mediterranea. La sfida economica si gioca però sulla qualità ed è per questo che Confesercenti Sicilia, insieme a Cescot Messina e Otie, hanno costruito VIE.

I lavori del seminario sono stati aperti dal Direttore della Confesercenti provinciale Daniele Andronaco mentre ad illustrare il progetto VIE sono stati Donatella Mangano  Direttore del Cescot Messina, Coordinatore Assoturismo Sicilia e Matilde Caruso referente dell’OTIE. L’incontro è stato reso possibile anche grazie al contributo di Aigo Messina rappresentato dal Presidente Enrico Russo.

Al centro del seminario, gli aspetti fiscali e le norme che sovraintendono il sistema della ricettività extralberghiera con un’attenzione particolare sulla nuova legge che disciplina la locazioni di immobili ad uso abitativo per soggiorni di durata non superiore a 30 giorni (art. 4 del D.L. n. 50/2017).

L’appuntamento, tenuto dai docenti Saverio Panzica e Giuseppe Noto, ha visto un’ampia partecipazione.

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Pin It