Confesercenti e Anpal, protocollo per l’alternanza scuola lavoro

In data 11 giugno 2018 è stato firmato il protocollo d’intesa tra Confesercenti e Anpal per realizzare un’azione di sistema strutturata nell’ambito del sistema delle politiche attive volta a rafforzare tutti gli strumenti dell’alternanza scuola lavoro.
Il percorso per entrare nel mondo del lavoro inizia dalla scuola motivo per cui il sistema di istruzione e della formazione non sono variabili indipendenti.
Ricordiamo che la legge di bilancio 2018 ha introdotto l’esonero contributivo totale nel caso in cui il datore di lavoro assuma, entro di sei mesi dal conseguimento del titolo di studio, studenti che abbiano svolto presso l’impresa percorsi di alternanza scuola lavoro o periodi di apprendistato di primo e terzo tipo.
Al fine di rendere i percorsi di transizione e alternanza scuola lavoro quanto più connessi alle mutevoli esigenze del mercato del lavoro, ANPAL e Confesercenti si sono impegnate a:
a) diffondere sul territorio la cultura dell’alternanza e degli altri strumenti della transizione;
b) diffondere le finalità dei percorsi di transizione e ASL, attraverso l’organizzazione di eventi, di sensibilizzazione e di promozione del tema (seminari, workshop, tavole rotonde), con il coinvolgimento di testimoni privilegiati;
c) definire materiali informativi comuni rivolti sia alle imprese che agli studenti e ai docenti degli istituti scolastici e formativi;
d) promuovere la raccolta e la diffusione di modelli e buone pratiche e valorizzarle in un’ottica di benchmarking;
e) promuovere la realizzazione di attività volte a integrare l’offerta formativa attraverso esperienze in contesto lavorativo o laboratoriale;
I nostri uffici cureranno i rapporti con Anpal a livello centrale per favorire le azioni di sviluppo previste dal Protocollo siglato e che comunque potrete già avviare a livello territoriale con i referenti locali dell’Agenzia per le politiche attive.

Pin It