#Confesercenti2017, Calenda: “Non si può governare senza corpi intermedi”

Impresa 4.0: “A settembre proponete quale defiscalizzazione volete”

“Da parte mia c’è la massima volontà a lavorare con l’intero sistema delle imprese del Paese. Non ho mai pensato per un secondo che questo Paese posa essere governato senza corpi intermedi”. Lo ha sottolineato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda intervenuto all’Assemblea Confesercenti.

“La priorità è abbattere il carico fiscale sulle imprese, che costa immensamente meno rispetto al taglio dell’Irpef” – ha detto il ministro dal palco dell’Assemblea Confesercenti.

“La diminuzione delle tasse deve essere una diminuzione delle tasse sulle imprese e non generalizzata”, ha spiegato raccogliendo l’applauso della platea. Anche perché, ha aggiunto, “non siamo in grado di fare un taglio gigantesco sull’Irpef”, che sarebbe “la via maestra”. “A settembre – ha concluso il ministro – ci sarà la seconda riunione della cabina di regia per Impresa 4.0 e in quell’occasione il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda si aspetta le proposte dei corpi intermedi, come la Confesercenti. “A settembre, ha affermato Calenda, proponete quale defiscalizzazione volete, per esempio, ha aggiunto, in Industria 4.0 c’è un errore, non è regolata la questione per l’affitto soprattutto per le pmi”.

Pin It