Faib organizza “EG Tour”

Illustrazione dell’Accordo economico e normativo con il gruppo Eurogarages, titolare di 1.200 stazioni Esso

All’indomani della firma dell’Accordo economico e normativo tra Faib Fegica e Figisc e la EG, Eurogarages, il gruppo anglo indiano che si è aggiudicato il pacchetto più grande degli impianti della Esso italiana, circa 1.200 punti vendita, Faib organizza l’EG Tour.

Le tappe di questo giro d’Italia, ad opera del comitato di colore EG di Faib, che ha partecipato ai lavori del tavolo che ha concluso l’Accordo, parte il 25 luglio da Padova, prosegue il 26 a Genova, il 27 Palermo e Nuoro, il 29 a Messina, il 30 a Torino, il 2 agosto a Rimini e il 7 agosto a Reggio Calabria.

Previste ulteriori tappe che saranno successivamente calendarizzate a partire da Parma.

Tutti gli incontri si svolgeranno presso le sedi Faib Confesercenti delle città indicate e avranno al centro del confronto i contenuti del nuovo Accordo.

Il nuovo Accordo è il frutto di un lavoro intenso e complesso che ha visto coinvolti i gruppi dirigenti dei comitati di colore delle tre Federazioni ed ha prodotto un risultato importante per i gestori a marchio Esso ma ha anche  saputo interpretare i tempi nuovi e indicare una strada di diritti e tutele per i gestori di EG. Il nuovo accordo declina nuove opportunità imprenditoriali per la categoria in una fase storica di forte destrutturazione e contiene molti elementi innovativi e dà risposte positive alla complessa e durissima vertenza in atto con gli altri subentranti nella proprietà degli impianti Esso.

Negoziare è un obbligo di legge, concludere è un’opportunità imprenditoriale e politico sindacale che bisogna saper e voler cogliere.

Anche su un terreno particolarmente difficile come quello del rinnovo dell’Accordo Esso, le Federazioni hanno dimostrato che concludere Accordi con la rappresentanza dei gestori, oltre ad essere un obbligo legale ai fini del trattamento economico e normativo, è possibile e auspicabile da un punto di vista strettamente imprenditoriale.

L’illegalità a tutti i livelli non paga ed è una scelta miope e di corto respiro, come dimostrano alcuni casi finiti in tribunale. Avere una rete perennemente in agitazione, con scioperi e vertenze significa consegnarsi ad una prospettiva di precarietà e contenzioso che certo non facilita la partnership con le gestioni.

Ma quali sono i nuovi contenuti economici e normativi dell’intesa? Quali margini sono stati stabiliti e in che misura incidono quelli fissi e quelli variabili? Come sono disciplinati i rapporti tra gestori e azienda sui principali temi di gestione delle aree di servizio a marchio? Come si regolamenta il passaggio dal vecchio accordo Esso a quello nuovo di EG? Come avviene la fatturazione? Quali le maggior tutele previste dall’intesa?

Per dare una risposta a queste ed altre domande, Faib organizza presso le sedi Confesercenti per i gestori a marchio Esso facenti riferimento ad Eg una serie di incontri territoriali per esaminare nel dettaglio i dispositivi economici e normativi del nuovo accordo e per approfondire i contenuti dell’intesa oltre che per fornire, risposte, chiarimenti, delucidazioni e per ascoltare le criticità da mettere in agenda per il primo step di incontri con l’azienda.

Alla riunione parteciperanno, insieme al Presidente Martino Landi, che interverrà nella sede di Torino, tutti i rappresentanti del comitato di colore EG/Esso che hanno partecipato alle trattative.

Il comitato di colore EG di Faib, nell’ambito della clausola di riservatezza, rimane a disposizione di tutti i gestori Esso che vogliono visionare/ricevere l’Accordo firmato con l’Azienda, disponibile ad ulteriori incontri sul territorio.

Contatto: faib@confesercenti.it

 

Pin It