Inflazione, Confesercenti: “Dinamica prezzi ancora timida, ripresa consumi resta un enigma”


“Il dato sull’inflazione al consumo di novembre indica un lieve rallentamento e, soprattutto, evidenzia che la dinamica dei prezzi è sostanzialmente ancora determinata – sia nei movimenti verso l’alto che verso il basso – dalle componenti a maggiore variabilità o influenzate da fattori stagionali”. Ad affermarlo è l’Ufficio economico Confesercenti in una nota.

“Diminuisce però – di un decimale – anche l’inflazione di fondo (che esclude gli energetici e gli alimentari non lavorati), che si attesta a 0,4 a novembre e a 0,6% sugli undici mesi. Una condizione di bassa inflazione, dunque, condivisa dal resto dell’Europa e comunque ancora distante dal target della BCE. Anche in questo caso, però, come in quello della velocità della ripresa della produzione, la specificità italiana evidenzia un dato inferiore, sia nell’indice generale – che nell’area euro è atteso all’1,5% per novembre – sia soprattutto per la componente di fondo, stimata all’1,1% per novembre. Elementi che, insieme collegati, dimostrano che siamo in presenza di una dinamica dei prezzi ancora timida e di una ripresa dei consumi che resta ancora un enigma da risolvere”.

Pin It