Innovazione nel commercio e nei pubblici esercizi, da sostenere: ridare slancio ad ‘Astambein’ e ‘Armilla’

Per l’Associazione occorre ripartire dalla positiva esperienza dei due progetti su start up e attività. “Invitiamo l’amministrazione ad un un nuvo impegno a tal senso”

‘Astambein’ e ‘Armilla’: due progetti andati a segno, ma anche due esempi positivi, dai quali ripartire. Per il sostegno e lo sviluppo del terziario nei centri storici; per far sì che Vignola e tutta l’area delle Terre dei Castelli, continuino ad essere all’avanguardia nel sostegno alle nuove iniziative imprenditoriali, come pure alle forme d’innovazione nel commercio, nel turismo e nei pubblici esercizi.”

Ne è convinta Confesercenti Terre dei Castelli che non esita a definire i progetti in questione, “Innovativi e quasi pioneristici nel supporto a start up e al marketing territoriale. Oggi dopo diversi anni, quel tratto propulsivo che le contraddistingueva si sta esaurendo. Occorre un restyling affinché siano nuovamente un propulsore, oltre che un punto di riferimento per lo sviluppo delle piccole e piccolissime imprese.”

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Pin It