Istat: a maggio inflazione all’1,0%

Rivista in lieve ribasso da 1,1%. Resta il raddoppio su aprile

 

L’inflazione a maggio sale all’1,0% dallo 0,5% di aprile. Lo rileva l’Istat rivedendo in leggero ribasso la stima di due settimane fa, che dava l’indice in rialzo dell’1,1% su base annua. Resta comunque il raddoppio, nel giro di un solo mese, con il tasso che si riporta al livello dello scorso settembre. A fare da traino i rincari registrati per gli alimentari, in particolare freschi, e per benzina e gasolio. Su base mensile l’aumento dei prezzi è dello 0,3%.

L’inflazione accelera sia per i beni (da +0,7% di aprile a +1,0%) sia per i servizi (da +0,3% a +0,9%); il differenziale inflazionistico tra servizi e beni rimane negativo, ma più contenuto  rispetto da aprile (da -0,4 punti percentuali a -0,1 punti percentuali). L”inflazione acquisita per il 2018 è pari a +0,9% per l”indice generale e a +0,6% per la componente di fondo.
I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,6% su base mensile e dell”1,7% su base annua (in accelerazione da +1,2% registrato ad aprile). I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto crescono dello 0,7% sul mese precedente e del 2,0% rispetto a maggio 2017 (da +1,4% del mese precedente).

Pin It