Mercati: protesta AGS Roma, la solidarietà di Anva Nazionale. Innocenti: “Basta decisioni calate dall’alto, l’Amministrazione deve dialogare con gli operatori”

Anva Confesercenti, la più grande Associazione Nazionale del Commercio su Aree Pubbliche, sostiene la protesta della Delegazione formata da circa 300 operatori che rappresentano i 52 mercati rionali AGS (autogestione) che questa mattina è scesa in Piazza del Campidoglio per protestare contro la Delibera Comunale che aumenta la quota di canone da versare ogni anno al Comune.
Una protesta compatta che ha reso inattivi questa mattina i mercati in autogestione di Roma, e che raccoglie la solidità di Anva. “Gli operatori dei mercati sono stanchi di dover sottostare a Delibere assurde e punitive calate dall’alto”, spiega Maurizio Innocenti, Presidente Nazionale dell’Associazione. “Non si può pensare di aumentare da un giorno all’altro, in maniera così consistente, il costo del canone. Gli operatori sono imprenditori, devono poter lavorare in un quadro di certezze, senza l’ansia di stangate improvvise dovute a ragioni di cassa che con il commercio ambulante non hanno nulla a che vedere. Sono decisioni che vanno ad intaccare profondamente la Categoria, e che sono ancora più indigeste perché vengono prese senza nemmeno ascoltare le imprese. L’Amministrazione deve cambiare passo e dialogare con gli imprenditori, bisogna essere capaci di interfacciarsi con uno spirito costruttivo”.

Leggi le altre notizie “Dalle Categorie”

Pin It