Salone del Franchising di Milano, De Luise: “Formula anticrisi, in due anni 28mila nuovi posti di lavoro”

L’assessore Cavalli raccoglie la proposta di Confesercenti Lombardia: “Presto tavolo per facilitare l’incontro tra i distretti e il mondo del Franchising”

Federfranchising – la Federazione Italiana Franchising aderente a Confesercenti – apre i lavori del 28° salone del Franchising di Milano con il Convegno “Franchising e Distretti Urbani Commerciali” uno spazio di approfondimento sulle possibilità di rivitalizzazione dei centri urbani delle nostre città offerte dallo sviluppo del franchising. Che, sempre di più, sembra essere una formula imprenditoriale che non conosce crisi. “Tra il 2010 e il 2012”, ha spiegato il Presidente di Federfranchising Patrizia De Luise, “il franchising è cresciuto per valore, numero di imprese e capacità di fare occupazione, creando in due anni quasi 28mila nuovi posti di lavoro. E anche per il 2013, sesto anno di crisi nazionale, le previsioni sono improntate a una sostanziale stabilità”.

Nel corso del Convegno, a cui hanno partecipato, oltre al Presidente della Federfranchising Patrizia De Luise, l’Assessore al Commercio, Turismo e Terziario della Regione Lombardia Alberto Cavalli, il coordinatore INDIS-Unioncamere Enzo Maria Tripodi, il direttore Regionale di Confesercenti Lombardia Giancarlo Morghen e la dottoressa Elena Franco di TCM Italia, si sono discusse le sinergie possibili tra il Franchising e un’altra formula anti-crisi: quella dei distretti del commercio, urbani e diffusi.

Uno strumento che, come ha sottolineato De Luise, “può aiutare a rilanciare il ruolo delle imprese sul territorio, e che trova la sua massima applicazione proprio in Lombardia, dove sono già 199. I Franchisor, che un tempo prediligevano le gallerie dei centri commerciali, oggi hanno invece il desiderio di entrare nei centri storici delle nostre città. E i distretti urbani del commercio, se sostenuti anche dall’impegno delle amministrazioni locali, possono svolgere il ruolo di facilitatore d’incontro tra la domanda dei Franchisor e i possibili Franchisee”

Anche da parte della Regione Lombardia è stato confermato l’impegno nei confronti dei distretti del commercio. “L’amministrazione crede nei distretti – ha spiegato l’assessore Alberto Cavalli – e vogliamo continuare a investire per la valorizzazione degli spazi urbani con presenza di attività commerciali. In questa settimana abbiamo finanziato 82 progetti, per complessivi 5 milioni 270mila euro rispetto ai 4 milioni previsti dal bando, come richiedevano le associazioni”.

L’assessore ha anche raccolto la proposta del Direttore Regionale di Confesercenti Giancarlo Morghen, per aprire quanto prima un tavolo di confronto, che metta insieme franchisor, franchisee, Distretti, associazioni del commercio, amministrazioni locali e Regione “per ottenere un pieno e totale coinvolgimento del mondo del Franchising” .

Pin It