Agenti di commercio Area Terre d’Argine: incontro territoriale a Carpi, lunedì 14 maggio

Attenzione focalizzata sulle importanti novità in materia previdenziale Enasarco, Fiscale e sul contratto di agenzia

Una categoria importante, quella degli agenti di commercio il cui lavoro, in costante evoluzione, si misura sempre di più tra fisco, burocrazia, nuove norme e vincoli a cui sottostare. Su di un territorio quello di Carpi e dei Comuni delle Terre d’Argine altrettanto importante, per il tessile abbigliamento soprattutto ma anche per la meccanica e la tipicità dei suoi prodotti, oltre che per la conformità medesima del territorio di confine tra due province: Modena e Reggio Emilia.

Aspetti su quali, FIARC Modena – la Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confesercenti – farà il punto in occasione del Convegno territoriale degli agenti di commercio che si terrà a Carpi, lunedì 14 maggio con inizio alle ore 18, presso l’Hotel Carpi, via Delle Magliaie 2/4.

“Focalizzeremo l’attenzione – afferma Vanni Fregni, presidente provinciale FIARC – sulle novità più importanti di carattere previdenziale Enasarco, fiscale e in materia contrattuale; saranno anche approfonditi ulteriori aspetti della normativa di interesse per la nostra categoria, ricorrendo a esempi e casi pratici. Inoltre i nostri esperti saranno a disposizione per rispondere a domande e quesiti che saranno posti dalle persone presenti”

Tra i diversi argomenti che saranno affrontati nel corso del convegno: novità Enasarco su “nuovo contributo a sostegno del reddito e contribuzione; pensione di vecchiaia e pensione anticipata; prestazioni previdenziali. Quindi novità in materia di fisco con l’abolizione della “scheda carburanti” dal 1° luglio 2018, su: fatturazione elettronica, quote di ammortamento per i beni strumentali nuovi, (eventuale?) modifica aliquote IVA e IRI – opzione per la tassazione in modo proporzionale – in vigore dal 2019. Oltre a, “Disciplina normativa del contratto di agenzia negli A.E.C., su: principali clausole; le regole (e i consigli) per poter stipulare un buon mandato; indennità di fine rapporto: FIRR, indennità suppletiva di clientela e indennità meritocratica; indennità “europea” ex art. 1751 c.c.: requisiti, condizioni e modalità di calcolo, conseguimento del diritto alla pensione (INPS/Enasarco) e diritto alle indennità di fine rapporto; attività di tutela e assistenza svolta dalla FIARC di Modena”.

 

Pin It