Abruzzo erosione costa, vertice in Regione: via ai lavori d’urgenza

Soddisfazione di Fiba-Confesercenti, che aveva chiesto l’incontro

Circa 500 mila euro “salva stagione” per ripristinare con somma urgenza i tratti di spiaggia maggiormente aggrediti dalle mareggiate dei giorni scorsi. È l’esito del vertice in Regione chiesto all’indomani delle mareggiate da Fiba-Confesercenti e che si è concluso presso il Dipartimento delle Opere  marittime e Acque marine. Al vertice, presieduto dal presidente della Giunta Luciano D’Alfonso, hanno partecipato il dirigente della Regione Franco Gerardini, il presidente di Fiba-Confesercenti Giuseppe Susi, il vicepresidente Antonio La Torre, il presidente di Sib-Confcommercio Riccardo Padovano, altri rappresentanti di imprese balneari delle zone di Francavilla al Mare, Silvi, Pineto e Casalbordino, i tecnici del Dipartimento.

Il vertice si è concluso con la condivisione di un percorso che prevede tre appalti differenti. Il primo di 180 mila euro, riguarderà i comuni di Pineto, Silvi e Roseto degli Abruzzi, il secondo di 150 mila euro per il Comune di Francavilla al Mare (limitatamente a circa 600 metri di costa a partire dal confine con Pescara), il terzo infine di 80 mila euro per Casalbordino, cui si aggiungeranno ulteriori 100 mila euro già stanziati dallo stesso Comune per la problematica erosiva. Tutti gli importi si intendono al netto di Iva.

Nel corso della riunione sono stati definiti anche i tempi degli interventi: entro il 25 aprile saranno definiti gli aspetti amministrativi e burocratici, successivamente i lavori saranno appaltati e conclusi entro l’inizio della prossima stagione balneare in modo da garantire l’allestimento delle spiagge interessate.

Infine si è appreso che sulla banchina del Molo di Levante del Porto Canale di Pescara sono in corso, da alcuni giorni, le caratterizzazioni dei sedimenti da parte dell’ARTA per verificare la loro compatibilità con il ripascimento delle spiagge.

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email