Al via accordo Confesercenti Calabria e Banca Nuova

La crisi economica e finanziaria ed economica ha comportato forti impatti per Ie aziende italiane, con conseguenze particolarmente negative: calo dei consumi delle famiglie adozione di criteri più selettivi per la concessione del credito alle aziende di minori dimensioni che rappresentano, per numero, iniziative e dinamismo, il centro di gravità del nostro sistema imprenditoriale. In questa contesto è fondamentale che venga prodotto ogni sforzo per assicurare continuità all’erogazione del credito al sistema produttivo e distributivo, sostenendo le imprese con liquidità sufficiente per superare questi difficili mesi e per affrontare adeguatamente la futura ripresa economica, mediante interventi volti a favorire I’accesso al credito. In tali prospettive la Confesercenti, per promuovere interventi atti a rafforzare il patrimonio delle piccole imprese, allo scopo di migliorarne il rating e, quindi, per favorire l’accesso al credito e un più agevole utilizzo di tutti gli strumenti di garanzia, è riuscita a mettere a punto una importante collaborazione con BANCA NUOVA , volta a definire, guardando anche oltre la crisi, iniziative atte a soddisfare II fabbisogno di liquidità delle imprese di commercio, turismo e servizi e a sostenere la realizzazione di progetti e programmi di ricapitalizzazione. Nell’ambito di detta collaborazione si sono individuate le seguenti aree di intervento:

1. Rafforzamento patrimoniale: (Finanziamenti rivolti alle aziende costituite in forma di società di capitali che intraprendono processi di rafforzamento aziendale);

2. Flessibilità dei finanziamenti (Finanziamenti studiati per consentire alle imprese di gestire in forma flessibile il prestito in corso di ammortamento, in termini sia di ulteriori erogazioni sia di estensione della durata del finanziamento);

3. Sviluppo produttivo (finanziamenti a medio – lungo termine finalizzati a sostenere ogni tipologia di investimento correlato all’attività economica professionale degli associati compresi gli investimenti già ultimati da non oltre 12 mesi, nonché quelli ancora in corso o da realizzare);

4. Capitale circolante (allungamento scadenze breve termine, finanziamento scorte, finanziamento imposte e mensilità aggiuntive, finanziamento Liquidità Business per il ripristino di liquidità e progetti di ristrutturazione finanziaria);

5. Fideiussioni;

6. Acquisizioni di partecipazioni;

7. Apertura di credito in conto corrente;

8. Apertura di credito a carattere commerciale;

9. Altre iniziative e supporti specifici che l’Istituto può offrire per lo sviluppo delle piccole e medie imprese (le PMI) che presentino una situazione economica e finanziaria che possa assicurare la continuità aziendale.

Con il fattivo contributo del: dr Daniele Monorchio Area Gestione Clienti e la collaborazione di:

• Francesco Milano Responsabile Retail Banca Nuova Area Calabria;

• Gabriele Casaburi Specialista Area Titoli;

•Sergio Cerrone Direttore Filiale ag 1 RC;

•Luciana Russo Vice capo area Corporate

E’ possibile fruire subito di alcuni vantaggi immediati:

– Conto Corrente con gratuità del canone da 6 a 12 mesi, in base alla tipologia di c/c prescelta;

– Differenzazione dello Spread grazie ad un calcolo di un pricing risk adjusted effettuato dalla Banca;

– POS Attivazione di un apparecchio pos con canone mensile gratuito (zero spese di installazione) anche senza apertura di un C/C;

– Carta Prepagata Impresa a costo zero per i titolari di C/C;

– Remote Banking Gratuito.

 

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email