Borsa Internazionale del Turismo montano, oggi al via a Trento

turismo montano

Al via la XIV edizione della Borsa del Turismo Montano, un’occasione importante per riflettere

sul futuro del turismo montano e per costruire produttive reti di collaborazione. Nuove tecnologie

applicate al turismo e ricerca di nuovi flussi turistici provenienti dai mercati a lungo raggio

sono le principali novità di questa edizione della Bitm che promette di essere un appuntamento di svago e di arricchimento sia per chi lavora nel mondo del turismo che per tutta la cittadinanza.

 

 

Turismo locale, scenari internazionali

 

Prenderà il via oggi, venerdì 20 settembre, la Borsa internazionale del Turismo Montano giunta, quest’anno, alla XIV edizione. Tante le novità messe in campo dagli organizzatori per questo tradizionale appuntamento autunnale, che mira a costruire sinergie tra esercenti ed operatori turistici che lavorano nel contesto montano e ad aprire una finestra sulle novità del settore. Quest’edizione della Bitm intende lavorare su alcuni temi di particolare urgenza per il turismo: la ricerca di nuovi flussi internazionali che possano trovare nella montagna un potenziale interesse turistico e le nuove tecnologie applicate al turismo, una nuova ma già consolidata prassi nella scelta e nella prenotazione delle località turistiche.

La formula di successo con la quale si presenta la Bitm per il 2013 è quella degli anni precedenti: uno «Workshop», dedicato agli operatori turistici, finalizzato alla creazione di nuove reti di collaborazione internazionale; il «Salone Vacanze», che si propone di essere un momento di presentazione, aperto anche a tutta la cittadinanza, di operatori ed enti che lavorano nel contesto montano; ed, infine, il «Forum di discussione», dedicato ad un approfondimento economico e culturale sulle sfide che attendono il turismo di montagna.

 

Il Forum di discussione

 

Venerdì 20 settembre, prima dell’apertura ufficiale della Borsa, dalle 10.00 alle 18.00 si terrà il Forum di discussione che quest’anno affronterà il tema del turismo locale rapportato ai continui cambiamenti degli scenari internazionali. Dopo aver affrontato il tema dell’«Albergo Diffuso» (edizione 2009), della «Natura Hospes» (2010), del rapporto tra «Economia turistica ed economia energetica» (2011) e dopo essersi interrogato su «Dove va il turismo di montagna?», il Forum di questa edizione è dedicato al tema «Turismo locale, scenari internazionali» e si terrà presso la Sala Conferenze della Fondazione Caritro di Trento. Il tema nasce dalla considerazione che il turismo locale, oggi più che mai, è proiettato nel mondo globale e risente in maniera sostanziale delle dinamiche socio-economiche del pianeta. Il Forum intende interrogarsi, grazie alla presenza di autorevoli protagonisti dell’economia turistica trentina e nazionale, sulle sfide che attendono questo importante segmento dell’economia nei prossimo futuro.

Il Forum è diviso in due momenti: nella mattinata si confronteranno i protagonisti del sistema economico turistico, cercando di individuare le sfide che attendono il turismo nel prossimo futuro. Accanto ai rappresentanti del mondo delle categorie economiche e culturali del Trentino, saranno presenti anche alcuni interlocutori della scena nazionale. A partire dal Sottosegretario al Turismo, Simonetta Giordano, per arrivare a Claudio Albonetti, Presidente di Assoturismo-Confesercenti e a Marco Bruschini dell’Agenzia nazionale del turismo (Enit).

Il pomeriggio è stato immaginato come un momento di formazione per esercenti e lavoratori nel turismo ed è dedicato, in particolare, al rapporto tra turismo e nuove tecnologie. Sarà presente, in particolare, Gianluca Laterza di «Tripadvisor» che terrà una comunicazione sulle caratteristiche di questo importante strumento di comunicazione turistica. È prevista, a seguire, una Tavola Rotonda con i rappresentanti, locali e nazionali, dell’Ente Bilaterale per il Turismo, nella quale si discuterà della formazione per gli addetti del settore turistico. In conclusione ci sarà l’intervento di Paolo Bellei e Alexander Ivanyukovich che porteranno al pubblico della Bitm un esempio concreto di applicazione delle nuove tecnologie al turismo.

 

Workshop internazionale

 

Si svolgerà presso il Muse, il nuovo Museo delle Scienze di Trento, il workshop internazionale, cuore della Borsa Internazionale del Turismo Montano. Sabato 21 settembre, dalle 9,00 alle 14,00, l’offerta turistica montana potrà incontrare la domanda proveniente da tutto il mondo: saranno presenti oltre 40 tour operator provenienti da 20 paesi diversi. All’interno del suggestivo polo museale firmato dall’architetto Renzo Piano, concepito come una grande metafora della montagna organizzata in uno spazio espositivo, tour operator provenienti da tutto il mondo saranno a disposizione degli esercenti con lo scopo di creare nuove reti di collaborazione. Oltre a consolidare gli incontri con i tradizionali operatori europei, i Sellers avranno l’occasione di contattare con operatori provenienti da «mercati di lungo raggio»: Emirati Arabi, Russia, Lettonia e Lituania. Si tratta di paesi caratterizzati da un crescente interesse per il prodotto “montagna Italia”. Per la prima volta alla BITM saranno inoltre presenti anche tour operator Ota (Online Travel Agency) che lavorano principalmente attraverso le prenotazioni on-line.

 

Salone Vacanze Montagna

 

Nella seducente cornice di Piazza di Fiera, nel Centro Storico di Trento da sabato 21 a domenica 22 (con orario 10.00 – 19.00), verrà allestito il Salone Vacanze Montagna. Saranno presenti gli stand dedicati al turismo trentino a cura delle Aziende per il Turismo di  Rovereto e Vallagarina e Trento Monte Bondone Valle dei Laghi. Uno spazio sarà dedicato, inoltre alla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Per i settori economici ci saranno Confcommercio Imprese per l’Italia – Trentino, la Confederazione Italiana Agricoltori del Trentino, Confesercenti del Trentino e l’EN.BI.T. – Ente Bilaterale Turismo Commercio e Servizi del Trentino. Spazio anche ai poli museali: il MUSE- Museo delle Scienze di Trento, il Messner Mountain Museum di Reinhold Messner e il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. Un’attenzione agli amici dell’uomo sarà riservata grazie alla partecipazione della Lega Italiana per la Difesa del Cane e del gruppo «Cani da Vita» di San Patrignano, mentre non mancheranno i grandi eventi del Trentino ed in particolare «Trento Film Festival» e le «Winter Universiadi  Trentino 2013». Completano l’elenco dei partecipanti al Salone Vacanze numerosi espositori del mondo del privato, dell’associazionismo e dell’impresa che operano in ambiente montano… e, per i più piccoli: mini basket, palestra di roccia e percorso di biciclette. L’ingresso è gratuito e aperto al pubblico con possibilità di vendita diretta.

 

Mostra della Federazione italiana degli Artisti. Anche quest’anno la FIDA-Trento parteciperà alla Bitm con una propria collettiva. Dopo aver affrontato temi legati al mondo della montagna (“Montagna immaginata” nel 2011 e “Magica montagna” nel 2012) quest’anno verrà affrontato il tema del sogno, con una esposizione “I have a dream”. Proprio il 21 settembre 2013, giorno dell’inaugurazione, ricorre la Giornata Internazionale della Pace (International Day of Peace) istituita dall’Onu per rafforzare gli ideali di pace in tutto il mondo.

 

Attività per i più piccoli: con il Comitato del Trentino della Uisp – Unione Sport per Tutti, del Pillow Lab, dell’Asd Tridentum Bike, dell’Arcobaleno Basket e del Asd Plastic Rock sarà possibile fruire di alcuni passatempi sportivi dedicati ai bambini, oltre a un laboratorio di pittura a cura dell’artista  Antonia Varnier.

 

SABATO              dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 15.00 percorso di biciclette per bambini

dalle 15.00 alle 18.00 minibasket

DOMENICA        dalle 11.00 alle 12.00 laboratorio di pittura per bambini

dalle 14.00 alle 18.00 percorso di biciclette per bambini

dalle 15.00 alle 19.00 palestra di arrampicata per bambini con corda

 

A.D.Orienteering: i volontari della AD Trento Orienteering saranno a disposizione dei visitatori della BITM di ogni età per spiegare questa interessante attività all’aria aperta. Sarà possibile anche effettuare una simpatica prova pratica di orientamento nei dintorni dello stand.

 

Bitm da bere e da mangiare: anche quest’anno la Fiepet (la Federazione degli esercenti pubblici della somministrazione di alimenti e bevande) ha allestito un elenco di locali convenzionare con la Bitm: si tratta di 14 bar e 15 ristoranti che potranno essere un valido supporto per i visitatori della Borsa.

 

Autunno Trentino:    nella vicinissima Piazza Cesare Battisti si svolgerà Autunno Trentino, festival enogastronomico dove si potranno gustare i prodotti tipici della nostra Terra.

 

Negozi aperti :     durante tutta la durata della Borsa internazionale del Turismo Montano i negozi della città rimarranno aperti.

 

 

E inoltre:

 

Le pubblicazioni. Come da tradizione, in occasione della Borsa sono stati editati due volumi a stampa: il Catalogo del Salone Vacanze, che contiene le informazioni utili, su esercenti ed enti che operano nel turismo montano in mostra al Salone Vacanze ed un volume d’interviste ai protagonisti di questa edizione della Bitm che riprende i temi di questa edizione 2013: «Turismo locale, scenari internazionali».

 

 

Contatti ed informazioni

Borsa internazionale del Turismo Montano

Segreteria Organizzativa

INIZIATIVE TURISTICHE PER LA MONTAGNA S.R.L..

Via Maccani, 211 – 38121 TRENTO

Tel. +39 0461 434200 – Fax +39 0461 434243

[email protected]

www.bitm.it

Addetto stampa

328.0198754

 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO E DEL FORUM

 

Venerdì 20 settembre – aperto a tutti

Sala Conferenze

Fondazione Cassa di Risparmio Trento e Rovereto- via Calepina, 1 Trento

 

Forum: ore 10,00-13,00

TURISMO LOCALE, SCENARI INTERNAZIONALI

 

Modera:

Pierangelo Giovanetti

Direttore del quotidiano l’Adige

 

Saluti istituzionali

Lucia Maestri, Assessore alla cultura, turismo e giovani del Comune di Trento

Simonetta Giordano, Sottosegretario al turismo presso il Ministero per i beni e le attività culturali

 

Interventi

Claudio Albonetti, Presidente di Assoturismo-Confesercenti

Marco Bruschini, Enit, Agenzia nazionale del turismo

Paolo Arena, Presidente dell’aeroporto «Valerio Catullo» di Verona e di Confcommercio Verona

Umberto Martini, Fondazione Dolomiti Unesco

Paolo Manfrini, Direttore della Divisione Turismo e Promozione di Trentino Sviluppo

 

Inoltre, parteciperanno:

Giovanni Bort, Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia del Trentino

Roberto De Laurentis, Presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della provincia di Trento

Luca Libardi, Presidente dell’Associazione Albergatori e Imprese Turistiche della provincia di Trento

Massimiliano Peterlana, Vice presidente di Confesercenti del Trentino

Flavio Pezzi, Presidente della Confederazione italiana agricoltori del Trentino

Diego Schelfi, Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione

Michele Lanzinger, Direttore del Muse – Museo delle Scienze di Trento

Franco Bertagnolli, Presidente dell’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

Enrico Colombini, Albergatore e presidente di Ice Rink Pinè

 

Conclude

Tiziano Mellarini, Assessore all’agricoltura, foreste, turismo, promozione, caccia e pesca della Provincia autonoma di Trento

 

Convegno/Formazione: ore 15,00-18,00

I SISTEMI DI PRENOTAZIONE E DI VISIBILITÀ TURISTICA ON-LINE: POTENZIALITÀ E RISCHI DELLA CONCORRENZA GLOBALE

La rivoluzione informatica e l’avvento di Internet hanno cambiato radicalmente le modalità attraverso le quali i flussi turistici scelgono le destinazioni per le vacanze, sia invernali che estive. Le tecnologie informatiche – applicate sia «prima» della prenotazione sia «durante» il soggiorno del turista – sono ricche di potenzialità ed offrono delle sfide cruciali per il futuro dell’economia turistica.

 

Modera:

Alessandro Franceschini

Università di Trento

 

Programma:

15.00-16.15 Intervento formativo

“Sistema Tripadvisor: come funziona? Come lo posso gestire?”

Gianluca Laterza – Tripadvisor (Londra)

 

16.15 – 17.30 Tavola Rotonda

“La formazione dei lavoratori nel mondo del turismo”

Antonio Vargiu – vicepresidente dell’Ebn Ente nazionale turismo

Tullio Galli – Ente Bilaterale nazionale

Walter Largher – Uiltucs-Uil Trentino

Walter Bonatti – Fisascat-Cisl Trentino

Roland Caramelle – Filcams-Cigl Trentino

 

17.30-18.00 Intervento conclusivo

Paolo Bellei e Alexander Ivanyukovich (Trient Consulting Group)

“Le opportunità delle App per smart phone applicate al turismo: alcune esperienze”

 

I Vip sulla Bitm e il turismo di montagna hanno dichiarato:

Simonetta Giordano

Sottosegretario al turismo presso il Ministero per i beni e le attività culturali

«La globalizzazione appiattisce ciò che è mediocre, non l’eccellenza. Questa, anzi, può godere di ulteriore visibilità e, conseguentemente, di maggiore sviluppo. Da noi esiste un’enorme filiera che va dal settore artistico-culturale a quello dell’agroalimentare, dal made in Italy allo sportivo, caratterizzata da un elevato grado di qualità e specificità»

 

Lucia Maestri

Assessore alla Cultura, Turismo e Giovani del Comune di Trento

«Nel mercato globale un territorio può sembrare uguale ad un altro e c’è sempre il rischio di banalizzarne le peculiarità. Occorre invece avere la capacità di raccontare il territorio in tutte le sue sfaccettature; i valori, la natura, la cultura, la natura e il paesaggio»

 

Tiziano Mellarini

Assessore all’agricoltura, foreste, turismo, promozione, caccia e pesca della Provincia autonoma di Trento

«La globalizzazione e la conseguente perdita di alcuni valori legati all’autenticità di luoghi ed esperienze può fare emergere con maggiore nitidezza quei territori che invece sanno ancora esprimerli. Ecco allora che il Trentino si è ritagliato e si sta ritagliando un ruolo di tutto rispetto»

 

Marco Venturi

Presidente nazionale Confesercenti

«È fondamentale che il turismo diventi una delle carte forti da giocare con decisione sul tavolo della ripresa: ciò sarà possibile se si affiancherà all’impegno degli imprenditori del settore una costante ed efficace iniziativa delle Istituzioni attraverso azioni di incentivazione, di snellimento burocratico e di sostegno a progetti»

 

Claudio Albonetti

Presidente di Assoturismo-Confesercenti

«Il mondo globale ci obbliga a rapportarci continuamente con una nuova situazione geografica, in cui tutto è collegato rapidamente. E noi esercenti del turismo dobbiamo prepararci, superando le iniziative promozionali territorialmente limitate e muovendoci con un orizzonte più ampio alla ricerca di potenziali clienti»

 

Andrea Babbi

Direttore generale dell’Enit, Agenzia Nazionale del Turismo

«Per competere sui mercati internazionali, gli operatori italiani devono compiere un salto tecnologico, perché anche l’offerta deve utilizzare gli strumenti di contatto e dialogo, di analisi della reputazione e di fruizione in mobilità in una strategia in cui anche prodotti di nicchia possono avere successo»

 

Paolo Arena

Presidente dell’aeroporto «Valerio Catullo» di Verona e di Confcommercio Verona

«L’aeroporto di Verona ha trasportato lo scorso anno tre milioni di passeggeri. Offre collegamenti per numerose destinazioni, con voli diretti e in connessione, per le principali città europee e mete intercontinentali. Ed il cinquanta per cento viaggia per turismo»

 

 

 

Giovanni Bort

Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia del Trentino

 

«Oggi sappiamo che le prenotazioni on-line rappresentano una parte consistente del mercato. E lì devono essere presenti anche i nostri operatori. Sia in termini di visibilità che in termini di opportunità»

 

Roberto De Laurentis

Presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento

«Credo che le nuove tecnologie applicate al turismo non possano che essere qualcosa di positivo, destinato a migliorare l’accoglienza dei turisti. Ma tutto questo non sostituisce, ovviamente, quello che è il vero nodo dell’accoglienza. Che è fatta soprattutto di rapporti personali»

 

Luca Libardi

Presidente dell’Associazione Albergatori e Imprese Turistiche della provincia di Trento

«Mi piace citare una bella intuizione di Natale Rigotti quando affermava che noi siamo le «Alpi del sole». È vero: noi, a differenza dell’Austria o della Svizzera, ad esempio, abbiamo le montagne rivolte verso sud che respirano il sole del Mediterraneo. Un’idea pubblicitaria tutta ancora da sfruttare»

 

Massimiliano Peterlana

Vice presidente di Confesercenti del Trentino

«Il turismo sta diventando una risorsa sempre più fondamentale per la nostra economia. Assieme al tessuto artigianale esso rappresenta uno dei settori economici cruciali per il nostro futuro. Anche per questa ragione è necessario immaginare progetti di ampio respiro capaci di dare una prospettiva di lungo termine»

 

Flavio Pezzi

Presidente della Confederazione italiana agricoltori del Trentino

«L’agricoltura e il turismo c’è una stretta correlazione. Chi oggi viene in Trentino non lo fa solo per ammirare il paesaggio e godere della natura. Il turista vuole anche poter gustare prodotti di qualità, vuole mangiare bene e vuole poter assaggiare il vino o il formaggio prodotto nei luoghi che va a visitare»

 

Fabio Pipinato

Presidente di CTA – Centro Turistico Acli – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani

«Le nostre valli diventeranno, una volta cablate, delle silicon valley ove sarà possibile per il manager, tornato dopo una passeggiata, controllare l’andamento della propria azienda dal proprio smartphone»

 

Diego Schelfi

Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione

«Il Trentino è, soprattutto grazie alla cooperazione, un terreno adatto in quanto è una sola grande community. Qui ci sarà da lavorare molto, abbiamo potenzialità enormi che potrebbero stupire noi stessi e fare del Trentino un’area unica e avanzatissima»

 

Paolo Manfrini

Direttore della Divisione Turismo e Promozione di Trentino Sviluppo

«Pur presidiando il mercato italiano, occorre consolidare i flussi storici sulla nostra provincia, di turisti tedeschi, inglesi, olandesi, polacchi… Ma è sempre più necessario cercare nuovi mercati internazionali sensibili alla nostra proposta, come quello cinese, coreano e, soprattutto, quello brasiliano»

 

Paola Matonti

Segretariato della Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis Unesco

«I territori stanno iniziando a cogliere la grande opportunità del brand «Dolomiti» a servizio del turismo: il suo successo dipenderà dalla loro capacità di mettere assieme delle progettualità condivise e comuni: dal turismo sostenibile alla mobilità alternativa, alle politiche di conservazione e valorizzazione del territorio»

 

Andrea Weiss

Direttore dell’Azienda di promozione turistica della Val di Fassa

«Oramai si svolge sulla rete buona parte del lavoro che precede la vacanza. Su questo io credo che dovremmo iniziare una serena riflessione e non vedere i siti di prenotazione on-line come dei competitor, ma come degli alleati a cui dobbiamo relazionarci senza pregiudizio»

 

Elda Verones

Direttore dell’Azienda per il Turismo di Trento, Bondone, Valle dei Laghi

«La proposta turistica di un territorio va continuamente migliorata, lavorando contemporaneamente su tre assi strategici: l’innovazione, l’internazionalizzazione e la caratterizzazione dell’offerta. Si tratta di tre azioni che devono essere portate avanti contemporaneamente e l’ultima, in particolare, è fondamentale per poter fornire al turista un prodotto originale ed autentico»

 

Germano Berteotti

Presidente dell’Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina

«Oggi, il lavoro, la famiglia, la scuola e la cultura in cui siamo immersi ci hanno avviato sulla strada di rapporti sempre più “virtuali”, in cui tutto è mediato da strumenti informatici. Ma proprio per questo sentiamo il bisogno che la vacanza ci restituisca una dimensione “vera”, ci faccia rivivere dei rapporti autentici, che ci restituiscano l’emozione di guardarci e stare insieme»

 

Enrico Colombini

Albergatore e presidente di Ice Rink Pinè srl

«La crescita del turismo trentino è auspicabile ma dobbiamo esser capaci di vendere con convinzione il nostro prodotto. Con una regia che deve rimanere pubblica e con una capacità di dare indicazioni e di proporre innovazioni che deve essere privata»

 

Sergio Anesi

Presidente del Comitato organizzatore di Trentino 2013 Winter Universiade

«Le Universiadi invernali porteranno sicuramente una ricaduta immediata. Basti pensare a cosa significa promuovere un territorio come il nostro in tutto il mondo all’inizio della stagione invernale per capire quanto possa essere importante una simile iniziativa»

 

Cristina Collu

Direttrice del Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

«È venuto il momento di pensare in maniera diversa, riabilitando il turismo come strumento per la conoscenza di un territorio, del suo paesaggio e della sua cultura. Cercando le ragioni che ci spingono a lasciare la nostra casa per cercare un altrove»

 

Michele Lanzinger

Direttore del Museo delle Scienze di Trento

«Credo che occorra superare la diade cultura/economia per lasciare il posto alla più importante diade tra cultura e società. In altre parole: occorre superare l’idea che la cultura possa provocare effetti che interessano solo il turismo. Essa deve produrre effetti su tutta una società»

 

Luigi Zanzi

Alpinista e docente universitario

«La montagna è wilderness, un concetto che deve essere vissuto e che non può passare attraverso una connessione web. Mi auguro che, nel mondo dell’informatica, i montanari si difendano soprattutto facendo bene il proprio mestiere di montanari»

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email