Calabria, i piccoli borghi da valorizzare

Si lavora con l’ Unesco al progetto di una prospettiva futura per le realtà calabresi 

Calabria, i piccoli borghi da valorizzare La sala convegni del Museo del Lupo in Alessandria del Carretto ospita, oggi, il convegno “Costruire una prospettiva futura dei piccoli borghi“, inserito nel programma nazionale della Settimana Unesco Ess 2016 di Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

L’ evento ha carattere nazionale, creato e promosso sul territorio da organizzazioni (Istituzioni, Entilocali, associazioni socio -culturali, imprese, etc.), che desiderano impegnarsi in prima linea organizzando iniziative di educazione e/o informazione ambientale.

Il Convegno, organizzato dall’ Associazione culturale Aps Vacanzieri insieme attraverso l’ Italia, sarà introdotto dal suo presidente, Vincenzo Arvia, nonché capofila dell’ Associazione temporanea di scopo “pitë”.

All’evento prenderà parte l’ Associazione Borghi Autentici d’ Italia, con il suo presidente, Ivan Stomeo, oltre ai Consiglieri del direttivo nazionale BAI, Vincenzo Passaseo e Tiziana Familiare.

Gli interventi in programma verranno moderati da Carmen Mancarella, giornalista professionista esperta in marketing territoriale.

A porgere il saluto istituzione saranno il sindaco di Alessandria del Carretto, Vincenzo Gaudio, Domenico Pappaterra, presidente del Parco nazionale del Pollino e Franca Biglio, presidente Associazione nazionale Piccoli Comuni d’ Italia.

Relazioneranno Michele Aurelio, vice presidente vicario Banca credito cooperativo Mediocrati; Vincenzo Farina, presidente Confesercenti provinciale Cosenza; Rosanna Mazzia, sindaco di Roseto Capo Spulico; Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale Unpli (Unione nazionale Pro Loco d’ Italia); Franco Durso, direttore GAL Alto Jonio Federico II; Maria Brunella Stancato, per l’ associazione Il “Borgo” di Alessandria del Carretto “Volare aSanto Stefano” presidente, anche, di FederAnziani Calabria; il presidente del Club per l’ Unesco di Trebisacce nell’ Alto Jonio ed Ettore Carmelo Angiò, docente ricercatore di storia locale.

A concludere i lavori, Ivan Stomeo, presidente dell’ Associazione Borghi Autentici d’ Italia. Tutte le relazioni saranno espressione di proposte ed esperienze tese alla valorizzazione turistica sostenibile per la quale diventa indispensabile l’ azione sinergica fra popolazioni locali e amministratori nel promuovere, ed attuare, progetti ed interventi in grado di migliorare il contesto ambientale, sociale ed economico dei borghi.

Spesso si crede che debbano essere i finanziamenti della programmazione regionale a sostenere lo sviluppo, ignorando che in numerose occasioni occorre invece invertire il senso di scoramento e isolamento, promuovendo una idea di sviluppo basata sulle risorse locali e sul potenziamento del capitale di relazioni, all’interno e all’esterno del borgo, per accrescere la conoscenza e la capacità di intervento delle amministrazioni e delle popolazioni locali.

L’ iniziativa è destinata agli amministratori locali e alla cittadinanza dell’ Alto Jonio e della Calabria e si pone l’obiettivo di attivare politiche locali intese a promuovere lo sviluppo sostenibile e porre un freno al fenomeno dello spopolamento, migliorando la qualità della vita dei borghi.

L’ evento prevede anche l’ allestimento di una mostra dell’ artigianato locale.

Il Quotidiano della Calabria (ed. Cosenza)

Leggi le altre notizie Dal Territorio —> https://www.confesercenti.it/blog/archivi/dal-territorio

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email