Camera di Commercio Imperia, Confesercenti: si rischia indebolimento in fase delicata

“Prevalsa interpretazione restrittiva”

La Confesercenti prende atto del Decreto n° 35 del 04/08/2015 del Presidente della Giunta Regionale con il quale si sciolgono gli organi della Camera di Commercio di Imperia, nominando il Dott. Franco Amadeo Commissario straordinario.

E’ prevalsa una interpretazione restrittiva tra due norme in contrasto tra loro: una che prevede che una volta terminato il mandato le procedure di rinnovo degli organi della Camera ( che erano state avviate) non possono durare più di 6 mesi e dall’altra quella che in fase di accorpamento delle Camere (così come avverrà tra Camere di Imperia La Spezia Savona) si sospendono tutte le procedure di rinnovo in corso.

Si rischia così – secondo la Confesercenti- un indebolimento consistente del ruolo della Camera di Imperia proprio nella delicata fase in cui si avvia l’accorpamento. Proprio per questo una delegazione della Confesercenti chiederà subito un incontro con il Commissario Amadeo, per sottolineare questo pericolo ed il rischio che le iniziative economiche già programmate, che dovrebbero vedere la loro attuazione nei prossimi mesi, rischio solo in parte mitigato dalla previsione contenuta nel Decreto del Presidente della Giunta Regionale di nominare sub-commissari i presidenti delle Aziende Speciali Enrico Lupi e Antonio Fasolo.

Chiederemo – afferma il Presidente della Confesercenti Marco Benedetti – pertanto al Commissario Amadeo un intenso e costante confronto nei prossimi mesi con tutte le Organizzazioni di Categoria proprio per riuscire a portare a termine adeguatamente gli interventi programmati ed inoltre a seguire con attenzione ogni passaggio dell’armonizzazione e della collaborazione che già si deve attuare tra le tre Camera di Imperia La Spezia Savona in vista del prossimo accorpamento.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email