Carburanti: gestori, revocato sciopero del 26 giugno

Martino Landi (Faib Confesercenti): soddisfazione per dialogo costruttivo con Ministero

Le tre Federazioni dei gestori carburanti, Faib, Figisc e Fegica hanno revocato lo sciopero previsto per domani, a seguito dell’incontro di oggi con il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio in cui è stato confermato l’inserimento nel decreto dignità di una proroga, al primo gennaio 2019 dell’obbligo di entrata in vigore dell’emissione della fattura elettronica ai clienti che ne fanno richiesta.

“Siamo molto soddisfatti del dialogo costruttivo che si è instaurato con il ministro – dice Martino Landi, presidente di Faib – che non riguarda solo questo tema, molto importante per noi, ma che va a toccare altre questioni centrali per il settore: come costo della moneta elettronica e dumping contrattuale. Un dialogo che ci coinvolge e che conferma che la nostra fiducia in una collaborazione costruttiva con il ministero era stata ben riposta”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email