Claudio Cremonesi nuovo Direttore di Confesercenti Milano, Monza-Brianza e Lodi

“Ringrazio la Presidenza provinciale per la fiducia accordatami”


«Un’Associazione sempre più al servizio di Milano e una Milano sempre più coinvolta nel Sistema Confesercenti: questa è la sfida su cui si misurerà il nostro lavoro, nell’interesse delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi».

Così Claudio Cremonesi, nuovo Direttore della Confesercenti di Milano, Monza-Brianza e Lodi: area metropolitana lombarda dove operano 400.000 aziende e 2.500.000 addetti, ossia un’impresa su 13 e un lavoratore su 7 a livello nazionale.

Trentaquattro anni, Laurea con lode in legge e Master in Diplomacy all’ISPI, Cremonesi collabora con Confesercenti dal 2013, dapprima come funzionario sindacale presso la sede di Brescia e, dunque – dopo un’esperienza lavorativa nella Commissione regionale per le Attività produttive – con la Confesercenti lombarda, dov’è responsabile per la legislazione e i rapporti con la Regione. Vice-Direttore di Confesercenti Milano dal Maggio scorso, Cremonesi ha ricevuto il nuovo incarico col voto unanime della Presidenza provinciale su proposta del Presidente Andrea Painini.

«L’indirizzo strategico è quello di rafforzare la nostra Associazione integrando le potenzialità della struttura territoriale con le crescenti opportunità offerte dal Sistema Confesercenti a livello regionale e nazionale» continua il nuovo Direttore, «ringrazio il Presidente Painini e la Presidenza provinciale per la fiducia accordatami, nonché il mio predecessore Andrea Giunta per l’impegno profuso a vantaggio dell’Associazione».

«Sono convinto che l’apporto fornito dal nuovo Direttore Claudio Cremonesi contribuirà in maniera sostanziale al rafforzamento della rappresentanza datoriale sul territorio ed alla crescita delle nostre imprese associate»: così ha commentato il Presidente Painini dopo aver ringraziato l’uscente Direttore Giunta per il suo prezioso contributo professionale.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email