Commercio, Confesercenti Roma: “Siamo ormai agli ultimi sette giorni per gli acquisti. A Roma un Natale che stenta a partire

chiudipacco-natale

Tra crisi economica e blocchi della circolazione aumentano le difficoltà per il tessuto economico cittadino, che registra un calo generalizzato rispetto al Natale dello scorso anno.

Secondo un nostro sondaggio – dichiara Valter Giammaria – il Natale 2016 si presenta all’insegna dell’attenzione negli acquisti da parte dei consumatori. Di fatti la spesa media delle famiglie si attesterà sui 250,00 Euro.

Purtroppo – prosegue Giammaria – abbiamo dovuto registrare un flop delle vendite durante il lungo ponte dell’8 dicembre, con i commercianti romani che hanno visto ridursi il volume delle vendite, sino ad oggi, con punte che arrivano al -40% rispetto a quello dello scorso anno.

Nel merito, portando alcuni esempi: nel settore moda si arriva al -40% della periferia e al -20% dell’area turistica della nostra città. Anche il settore della profumeria registra un -20%, il settore dell’elettronica un -10%. Ma – sottolinea Giammaria – il campanello d’allarme lo fa suonare il settore alimentare, dove nonostante le numerose promozioni registriamo, ad oggi, un calo del -10%.

Occorre ora – conclude Giammaria – un gesto e azioni significativi per sostenere i consumi nelle strade della Capitale, risarcire i romani e i commercianti dai disagi della mobilità subiti, contribuire ad abbattere l’inquinamento e incentivare l’uso dei mezzi pubblici: sospendiamo i provvedimenti di blocco del traffico e rendiamo gratuito l’utilizzo a Roma del trasporto pubblico in queste ultime settimane di shopping.

La settimana che va da questo week-end al prossimo – precisa Giammaria, Presidente Confesercenti Roma – sarà decisiva per tracciare un primo bilancio delle vendite di questo Natale. Una occasione da non perdere per riaccendere una speranza nelle decine di migliaia di piccole imprese commerciali della capitale, ormai a rischio fallimento e restituire fiducia e speranza ai cittadini.

Per questo proponiamo – sottolinea Giammaria – che già da questo fine settimana si stabilisca la gratuità dei mezzi pubblici per i cittadini. Una proposta chock che potrebbe avere anche l’effetto di riallacciare un rapporto positivo dei romani con la città e con i servizi che offre e al contempo non percorrere la “solita strada” dei blocchi della circolazione che, purtroppo, ha dimostrato negli anni di essere inefficace nei confronti dell’inquinamento.

Leggi le altre news Dal Territorio 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email