fbpx

Confesercenti Arezzo: successo per il debutto in Valdichiana di appunti di viaggi

Al castello di Gargonza entusiasmo per la visita guidata e il buon cibo

Successo di partecipazione ed entusiasmo da parte dei partecipanti all’evento Apuunti di Viaffio in valdichiana. Al Castello di Gargonza, apprezzato il nuovo format di eventi “Racconti di Toscana tra cultura e cibo” organizzati da Confesercenti Arezzo nell’ambito del progetto di Vetrina Toscana, la rete della Regione Toscana che promuove i prodotti e i piatti tipici toscani, che vede il contributo della Camera di Commercio di Arezzo e Siena.

Piace quindi il mix tra l’esplorazione del territorio, la cultura, la storia, le curiosità e gli aneddoti con la ristorazione di qualità e le produzioni tipiche toscane.
“Protagonisti della serata” ha sottolineato Lucio Gori, coordinatore Assoturismo Confesercenti Arezzo “sono stati la Valdichiana con lo scenografico Castello di Gargonza, vincitore del prestigioso premio ‘Castel Award’ 2020, con i suoi sapori e le sue rievocazioni storiche. I visitatori provenienti da ogni parte della provincia ed in alcuni casi anche da altre regioni limitrofe, sono andati alla scoperta del borgo fortificato del Castello di Gargonza in due turni, il primo tra le luci del tramonto, il secondo nel suggestivo scenario notturno, accompagnati da una guida turistica Federagit

Confesercenti, dal proprietario del maniero Neri Guicciardini”.
I figuranti in costume rinascimentale dell’associazione Scannagallo hanno fatto fare un tuffo nel passato facendo rivivere la Gargonza del XVI secolo; le due facce del rinascimento: da una parte lo splendore degli abiti di corte e della danze rinascimentali, dall’altra un tuffo nel “mestiere delle armi” con duelli archibugeri picchieri.

Apprezzamento anche per la degustazione dei prodotti tipici della valdichiana, tra cui il vino Syrah e la Malvasia, dei formaggi e dei pregiati salumi tra cui la finocchiona IGP.

Condividi