Confesercenti Bat: “In Prefettura Costituito Tavolo Tecnico Con Soprintendenza Per Regolamentazione Dehors”

Il Direttore Landriscina: “La presenza al tavolo tecnico della Sovrintendenza è decisiva e fondamentale per concertare ed integrare per garantire una partecipazione a monte delle procedure per evitare contraddittori e conflitti dinanzi ai tribunali amministrativi”

La costituzione di una tavolo tecnico presieduto dal Prefetto, Maurizio Valiante, e composto da Soprintendenza, Provincia, tecnici e rappresentanti dei Comuni, Associazioni di Categoria (Confcommercio, Confesercenti), finalizzato a stabilire le linee guida generali con le quali salvaguardare le specificità dei singoli comuni nella regolamentazione dell’occupazione di aree pubbliche con dehors.

E’ quanto stabilito nella riunione preliminare convocata dal Prefetto in presenza il 20 aprile 2021, con i sindaci dei Comuni capoluogo, Bruno, Bottaro, Cannito, il presidente della Provincia Lodispoto, i rappresentanti di Confesercenti BAT e Barletta e di Confcommercio Barletta, Landriscina, Petruzzelli, Divenuto, l’architetto Picarreta della Sovrintendenza regionale coadiuvata dagli architetti Fabiano e

Il Prefetto, dopo una introduzione sulla difficile situazione economica degli imprenditori commerciale e turistici a causa del periodo pandemico, ha invitato il direttore della Confesercenti Provinciale BAT, Mario Landriscina, ad esporre le motivazioni della richieste di incontro inviata alcune settimane prima.

Partendo dall’esercizio del diritto di impresa, garantito dell’art. 41 della Costituzione, il direttore Landriscina, ha evidenziato la complessità delle procedure legate al rilascio delle autorizzazioni per le occupazioni con dehors. Sottolineate le necessità di procedere ad una omogeneizzazione e standardizzazione delle procedure burocratiche-amministrative dei Comuni e dei numerosi Enti preposti; la certezza di ricevere risposte in tempi celeri; l’applicazione di riduzione dei costi dei Tributi Locali (Tosap, Tarsu) al fine di rendere meno onerosa l’occupazione dei dehors (agevolando l’applicazione della tariffa continuativa rispetto a quella temporanea) nonché la possibilità di installazione di pedane non impattanti.
Evidenziata, altresì, la necessità di un monitoraggio continuo da parte degli uffici degli enti locali preposti per ridurre al minimo forme abusive .
La richiesta del tavolo tecnico è stata ribadita dal dott. Landriscina in quanto non è più procrastinabile disciplinare e normare i regolamenti comunali senza un intervento integrato dei vari soggetti istituzionali coinvolti nel rilascio dei relativi pareri e autorizzazioni.

La presenza al tavolo tecnico della Sovrintendenza è decisiva e fondamentale per concertare ed integrare per garantire una partecipazione a monte delle procedure per evitare contraddittori e conflitti dinanzi ai tribunali amministrativi.
Si sono susseguiti gli interventi del presidente della Provincia e dei sindaci che hanno sottolineato l’importanza della partecipazione all’incontro della Sovrintendente accettando di buon grado la costituzione del tavolo tecnico.
La Sovrintendente nel condividere la proposta avanzata dalle associazioni di categoria ritenendola lungimirante discuterla in un periodo di stasi dovuto all’emergenza covid, nel sottolineare l’autonomia decisionale degli uffici del Mibact, si è resa disponibile a lavorare per trovare soluzioni condivise nella semplificazione delle procedure di salvaguardia e valorizzazione dei luoghi artistici e architettonici, anche ai fini dell’offerta turistico commerciale

Il tavolo tecnico a tutti i comuni della BAT e di garantire nell’immediato, anche oltre il 31/12/2021, l’occupazione esterna ampliata senza il pagamento dei tributi locali.

procura

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email