Confesercenti Casentino scrive ai sindaci per chiedere di individuare il territorio unico

Il Presidente Alterini: “serve indicare il territorio unico del commercio per consentire ai consumatori di spostarsi per fare acquisti”

Il presidente di Confesercenti Casentino, Marco Alterini ha scritto ai sindaci dell’Alto Casentino per avanzare la richiesta, sollecitata da tante aziende del commercio “di individuare il territorio dei comuni dell’alto Casentino quale unico territorio del commercio nel quale il consumatore si possa perciò muovere senza la limitazione per i propri acquisti”.
“Una necessità per il commercio del territorio” aggiunge Alterini “che è prevista affermando l’interpretazione dei dispositivi che si sono succeduti, i vari Dpcm, che consente di assumere un provvedimento in tal senso”.

“La rete commerciale in Casentino è unica” aggiunge Alterini “e le persone, le famiglie, hanno necessita di spostarsi per approvvigionarsi. Le limitazioni della Zona Arancione invece bloccano gli spostamenti e a frenarli c’è anche il timore tra i casentinesi su cosa è concesso e cosa è vietato”.
“La rete commerciale nella nostra vallata” ribatte il presidente di Confesercenti Casentino “è profondamente integrata e di fatto la rete della attività agisce come un centro commerciale unico tra i comuni, perlomeno quelli dell’alto Casentino; perciò le persone per effettuare gli acquisti e non ricorrere all’online hanno l’assoluta necessità di muoversi nell’ambito dei diversi comuni che compongono quello che ho definito il centro commerciale dell’alto Casentino”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email