Confesercenti Caserta incontra online l’Assessore alle Attività Produttive del Comune Emiliano Casale

Oggetto della discussione l’istituzione del Canone unico di concessione ed i regolamenti sull’occupazione di suolo pubblico, impianti pubblicitari e sul commercio su aree pubbliche

La Confesercenti Provinciale di Caserta ha promosso nelle scorse ore un incontro on line con l’assessore alle attività produttive del Comune di Caserta Emiliano Casale. Presenti alla riunione con l’assessore vi erano il Presidente Provinciale di Confesercenti Caserta Salvatore Petrella, il direttore Gennaro Ricciardi, il presidente Fiepet/Confesercenti Nicola Ferraro, il presidente provinciale Anva Confesercenti Sebastiano Bernardo ed il suo vice Giuseppe Amoroso.

Oggetto della discussione l’istituzione del Canone unico di concessione ed i regolamenti sull’occupazione di suolo pubblico, impianti pubblicitari e sul commercio su aree pubbliche.

“Mettiamo ordine in settori che, in alcuni casi da decenni, avevano assoluta necessità di aggiornamento e ammodernamento – ha riferito l’assessore alle attività produttive Emiliano Casale

“Ringrazio Confesercenti per aver voluto questo incontro che consentirà maggiore pubblicizzazione dell’opera dell’amministrazione comunale. Con il nuovo regolamento innanzitutto consentiamo di snellire le pratiche, rendendole più semplici e veloci, ma anche di avere una città più ordinata e bella, con una grande attenzione al decoro urbano. Siamo certi che questi nuovi strumenti potranno aiutare la ripartenza di un settore duramente colpito dalla crisi economica causata dalla pandemia in corso. Procedure più chiare e veloci per le occupazioni di suolo pubblico – ha aggiunto l’assessore Emiliano Casale – ma anche modalità e tipologie concordate con la Soprintendenza, per garantire il massimo decoro anche nelle zone vincolate del centro storico a partire dal corso Trieste.

Sulla principale arteria cittadina intendiamo supportare le attività commerciali che potranno così sviluppare i propri spazi esterni con arredi leggeri, in maniera armonica ed ordinata Abbiamo inoltre codificato le occupazioni nelle piazze cittadine e garantito nuovi spazi anche alle attività artigianali. Codificata anche l’occupazione del sottosuolo di cui vi era assoluta necessità.

Per quanto riguarda gli impianti pubblicitari – ha proseguito Casale – aggiorniamo uno strumento vecchio ormai di 20 anni e che non rispondeva più alle esigenze attuali: regolamentiamo impianti digitali di ultima generazione come videowall, paline e pensiline moderne alle fermate dei mezzi pubblici, le coperture pubblicitarie dei ponteggi per i lavori edili e delle facciate. Ma, soprattutto, eliminiamo l’arredo urbano pubblicitario caotico che si è accumulato negli anni, garantendo ovunque il transito a pedoni e disabili Per quanto riguarda le aree mercatali si pongono le basi per la riqualificazione e la risistemazione dei mercati, a partire dalla fiera bisettimanale, con la suddivisone degli spazi per categorie merceologiche. Abbiamo anche previsto che parte degli introiti del canone unico siano destinati proprio alla riqualificazione delle aree mercatali. Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità anche la delibera relativa ai provvedimenti di sostegno aventi carattere temporaneo ed eccezionale a favore delle attività produttive in seguito all’emergenza Covid-19, che esonera le attività commerciali dal pagamento del suolo pubblico fino al prossimo 30 giugno e riduce del 50% i costi per le nuove richieste di occupazione e per gli ampliamenti.

“Ringrazio l’assessore per aver partecipato a questo incontro, oggi le imprese che assistiamo hanno bisogno di misure di intervento pratiche e veloci, nonché di risparmiare – commenta Salvatore Petrella, presidente provinciale di Confesercenti Caserta – se a tutto ciò aggiungiamo che ci saranno miglioramenti per quanto attiene il decoro urbano allora possiamo auspicare ad una città che accoglie favorevolmente anche lo sviluppo del commercio, anche se in questo particolare periodo storico bisogna auspicare una rapida ripresa”

“Ritengo molto positivo l’incontro con l’assessore Casale grazie al quale abbiamo appreso le novità deliberate e possiamo trasferirle ai nostri colleghi – commenta il presidente Fiepet/Confesercenti Nicola Ferraro – questo è un momento molto delicato per la nostra categoria, abbiamo necessità di recuperare il terreno perso e lo snellimento burocratico può esserci molto utile in questo momento di grande difficoltà”

Infine Sebastiano Bernardo presidente di Anva Confesercenti: “Lo stop all’occupazione suolo pubblico è un passo importante per la categoria degli ambulanti, uno stop che chiedevamo da mesi e che finalmente vede la luce, ringrazio l’amministrazione comunale di Caserta per aver attuato le disposizioni del governo centrale”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email