Confesercenti e Confcommercio Lazio: continuano gli incontri con la Regione per programmare le riaperture

Dopo le librerie, l’asporto, i pubblici esercizi, l’abbigliamento e l’estetica oggi è stata la volta dei mercati

“Indicazioni chiare, elaborate di concerto con il comitato tecnico scientifico regionale ma anche un pizzico di coraggio affinché si riaprano in sicurezza prima possibile i mercati all’aperto (18 maggio pv); vicini alle imprese e soddisfazione per il percorso intrapreso ed i risultati già raggiunti”.

Così i Presidenti Valter Giammaria e Giovanni Acampora, rispettivamente Presidente di Confesercenti Lazio e di Confcommercio Lazio, al termine dell’incontro tenutosi in videoconferenza nel pomeriggio di oggi, convocato dall’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico Paolo Orneli con le associazioni datoriali, finalizzato a programmare il riavvio delle attività mercatali.

Dopo le linee guida emanate sulle librerie e sull’asporto, sui pubblici esercizi, sull’abbigliamento e sul mondo dell’estetica (barbieri, parrucchieri e centri estetici), oggi è stata la volta dei mercati.

“Noi già al lavoro da tempo con interlocuzioni a livello nazionale con le rappresentanze delle categorie e pronti con protocolli di autoregolamentazione per rappresentare le specificità dei singoli comparti”.

“Rimetterci in moto prima possibile per evitare il collasso irreversibile del sistema” Confesercenti e Confcommercio Lazio, hanno portato all’attenzione di tutti i presenti, e prontamente trasmesso in Regione, le linee guida condivise con le singole categorie, in conformità con il protocollo del 24 aprile sottoscritto con le organizzazioni sindacali e si sono impegnate a elaborare un documento unitario attraverso le proprie rappresentanze di categoria ANVA e FIVA”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email