Confesercenti E.R., Cesenatico Noir: proseguono le serate di uno dei maggiori festival letterari di questo genere

Grandi autori sabato alla quarta edizione del festival, presenti Giancarlo De Cataldo, Chiara Moscardelli, Alessandro Carlini moderati da Luca Crovi. Grazia Verasani ricorderà il grande maestro Ezio Bosso

Il successo che sta riscuotendo la quarta edizione del Cesenatico Noir ne fa uno dei maggiori festival italiani dedicati a questo genere letterario.
Sabato 24 luglio alle 21, al Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini 1, continua la carrellata di grandi scrittori del Noir con Giancarlo De Cataldo, Chiara Moscardelli, Alessandro Carlini, sotto l’attenta regia di Luca Crovi.
Seguirà un ricordo del maestro Ezio Bosso a cui Grazia Verasani ha dedicato il suo recente libro.
Ad arricchire l’edizione 2021 del festival la mostra di fumetti del disegnatore Paolo Barbieri, intitolata: ‘Inferno’, ispirata all’opera del Sommo Poeta, allestita alla Galleria Leonardo di Cesenatico.
Cesenatico Noir è diretto dal giornalista e scrittore Stefano Tura e coordinato da Luca Crovi, scrittore e critico letterario e musicale, ed è promosso da Confesercenti Emilia Romagna e Confesercenti Cesena, in collaborazione con il Comune di Cesenatico, APT Servizi Emilia Romagna e ha il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e di Destinazione Romagna.

Per partecipare agli incontri è necessario prenotare scrivendo a [email protected]

Gli autori presenti sabato:

Giancarlo De Cataldo
Nato a Taranto, è giudice di corte d’assise a Roma, città nella quale vive dal 1974, anno in cui si iscrisse alla Facoltà di Giurisprudenza. Scrittore, traduttore, autore di testi teatrali e sceneggiature televisive, ha pubblicato come autore diversi libri, per lo più di genere giallo. Il suo libro più significativo è Romanzo criminale (2002), dal quale è stato tratto il film e la serie televisiva. Nel giugno del 2007 è uscito Nelle mani giuste, ideale seguito di Romanzo criminale, ambientato negli anni Novanta, dal periodo delle stragi del 1993, a Mani pulite e alla fine della Prima Repubblica.
L’ultimo romanzo giallo Il suo freddo pianto (Einaudi, 2021) vede protagonista il Pm romano Manrico Spinori della Rocca, che dovrà fare i conti con un vecchio caso che riemerge dal passato. E rischia di travolgerlo.

Chiara Moscardelli
E’ nata a Roma nel 1973, vive e lavora a Milano dove è responsabile editoriale della narrativa per Baldini+Castoldi.
Ha esordito nel 2011 con il romanzo rosa semi-autobiografico Volevo essere una gatta morta. Autrice di altri sette romanzi che spaziano dalla narrativa chick lit al giallo, ha lavorato per le case editrici Fanucci e Garzanti e collabora con l’inserto culturale de La Stampa Tuttolibri e le riviste Vanity Fair e Donna Moderna .
Il suo romanzo Extravergine (Solferino, 2019) è stato ispirato dall’omonima serie tv.
Per Giunti pubblica due libri con protagonista Teresa Papavero, una zitella 40enne che si ritrova immischiata in indagini inquietanti: Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli (2018) e Teresa Papavero e lo scheletro nell’intercapedine uscito nel 2020.

Alessandro Carlini
Giornalista e scrittore. Scrive per l’Ansa. Grazie ai racconti di guerra di suo nonno, ha iniziato a documentarsi sull’ultimo conflitto mondiale, recuperando testimonianze e atti inediti.
È autore del libro Partigiano in camicia nera (Chiarelettere, 2017), vincitore del Premio città di Como e del Premio Carver.
Nel 2021 è uscito il suo ultimo libro Gli sciacalli (Newton Compton Editori, 2021), un grande giallo italiano, che vede protagonista il sostituto procuratore Aldo Marano che lotta per mantenere l’ordine nella provincia di Ferrara stremata dalla fame e adesso vessata da continui omicidi e vendette.

Luca Crovi
Critico musicale, conduttore radiofonico e di festival letterari, giornalista ed esperto del genere giallo e noir. Dal 1991 è redattore alla Sergio Bonelli Editore dove cura tra l’altro le serie del commissario Ricciardi, di Deadwood Dick e dei Bastardi di Pizzofalcone. Nel 2001 ha pubblicato Delitti di carta nostra, Premio Aquicon, e l’antologia L’assassino è il chitarrista, curata con il musicista Franz Campi. Il suo Tutti i colori del giallo del 2002 dà il nome all’omonima trasmissione condotta per diversi anni su Radio2 Rai. Noir-Istruzioni per l’uso (2013) è un’imprescindibile guida alla letteratura di genere. Esordisce nel 2021 nella letteratura per ragazzi col libro Il viaggio segreto di Jules Verne, illustrato da Peppo Bianchessi e edito da Solferino. In uscita a breve L’occhio dell’assassino, un viaggio nella mente criminale nei racconti di 21 maestri, di cui è il curatore.

Grazia Verasani
È autrice di romanzi, pièce teatrali, sceneggiature, ed è musicista. Il suo romanzo Quo vadis baby? è un noir da cui nel 2005 il regista premio Oscar Gabriele Salvatores ha girato l’omonimo film e prodotto la serie tv Sky diretta da Guido Chiesa. La sua pièce teatrale From Medea-Maternity Blues, rappresentata sia in Italia che all’estero, e vincitrice di numerosi premi, è diventata un film nel 2012 per la regia di Fabrizio Cattani. Il suo romanzo Come la pioggia sul cellofan è il sesto noir con protagonista l’investigatrice privata Cantini (Marsilio/Feltrinelli, 2020). Una trama che a tratti ricorda quella del film La donna che visse due volte di Hitchcock.
Ultima uscita per Marsilio Non ho molto tempo, un diario che racconta l’amicizia che la legava a Ezio Bosso

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email