Confesercenti Emilia Romagna chiede alla Regione di attivarsi per lo stato di calamità naturale

Danni ingenti per gli allagamenti nei lidi ferraresi, l’Associazione coinvolge l’Assessore Gazzolo perché si attivi con il Governo

In relazione agli eventi calamitosi registrati nei giorni dal 13 al 17 novembre nei lidi ferraresi, in cui l’alta marea, il forte vento e la piena dei fiumi dovuta alle piogge eccezionali, hanno provocato allagamenti e danni ingenti ad oltre sessanta stabilimenti balneari, alle altre attività del territorio e ai lavoratori coinvolti, la Confesercenti dell’Emilia-Romagna ha chiesto all’Assessore Paola Gazzolo, competente sui temi della difesa del suolo e della costa, della protezione civile e delle politiche ambientali, di attivarsi immediatamente nei confronti del Governo per richiedere lo stato di calamità naturale.
Nel contempo, l’associazione ha messo a disposizione i propri uffici presenti sul territorio, per attivare ogni forma di collaborazione alle imprese e agli enti locali e ha stanziato, attraverso il proprio ente bilaterale (EBTER) un apposito fondo, per i primi urgenti interventi di ripristino in favore delle imprese e dei lavoratori coinvolti, per contributi a fondo perduto.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email