Confesercenti Emilia Romagna: le priorità del nuovo Governo siano economia e salvaguardia pmi

Necessario evitare l’aumento dell’Iva

Serve al più presto un Governo che affronti i problemi delle piccole e medie imprese e che eviti l’aumento dell’Iva.

Infatti, secondo una simulazione condotta da Confesercenti, se dovessero scattare gli aumenti dell’IVA imposti dalle clausole di salvaguardia, questi avrebbero un grave impatto sui consumi, portandoci a perdere nel prossimo triennio 23 mld di euro di spesa (quasi 2 mld in Emilia Romagna) circa 885 euro a famiglia, con la conseguenza di rallentare anche il Pil, con una riduzione di 1,1 punti sulla crescita stimata del prodotto interno lordo tra il 2019 e il 2021. Il primo passo per disinnescare le clausole sarebbe l’inserimento di un intervento di “sterilizzazione” già nel prossimo Documento di economia e finanza (Def) che dovrà essere presentato all’Europa in aprile.

Altri interventi urgenti che dovrà affrontare il nuovo Governo ad avviso di Confesercenti Emilia Romagna, riguardano la difficile situazione delle piccole e medie imprese soprattutto del settore terziario, alle prese da anni con oneri fiscali, tariffari, burocratici e di costo degli affitti che ne stanno portando molte a chiudere i battenti.

L’altra grande priorità è la sicurezza delle città e del territorio, assieme al dilagare dell’abusivismo commerciale, dell’illegalità e della concorrenza sleale a tutti i livelli, compresa quella delle grandi piattaforme dell’online.

“Occorre scongiurare l’aumento dell’IVA – sostiene Dario Domenichini, presidente Confesercenti Emilia Romagna – perché rischierebbe di portare ad uno stop la fragile ripresa in atto. La pressione fiscale sui consumi, tra IVA, accise, bolli, tariffe per i servizi e altri oneri in Italia è già molto alta. Alzare ancora il livello di imposizione porterebbe inevitabilmente ad un’ulteriore frenata, lasciando sul campo tante piccole imprese ancora in difficoltà e spesso lasciate a se stesse a combattere la sfida impari della competizione globale”.

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email