Confesercenti Genova, insediata la nuova giunta: Andrea Dameri confermato direttore

Giovedì 20 aprile, si è riunita per la prima volta la nuova Presidenza provinciale di Confesercenti Genova, che ha offerto anche l’occasione per un nuovo confronto con i candidati sindaco dopo quello del 9 aprile con Marco Bucci, Gianni Crivello e Luca Pirondini. Questa volta, a confrontarsi con gli esercenti in materia di commercio, turismo e impresa sono stati Arcangelo Merella della lista civica Ge9Si, Marco Mori di Rinascita Italia e Paolo Putti di Chiamami Genova.

Il presidente provinciale Massimiliano Spigno ha presentato la squadra di Confesercenti Genova per i prossimi quattro anni, votata all’unanimità dalla Presidenza: «I criteri che hanno ispirato la composizione della nuova giunta sono fondamentalmente due: in primis la necessità di creare un gruppo di lavoro coordinato e coeso tra i presidenti di categoria, molti dei quali di nuova nomina. E in una fase di fortissimo rinnovamento come quella che stiamo attraversando, andrà assolutamnete valorizzato chi nel passato ciclo ha lavorato e dimostrato di avere la voglia e la capacità di dare ancora molto all’associazione, in un’ottica di continuo miglioramento».

Questi i componenti della nuova Giunta provinciale di Confesercenti: Franco Ardoino, presidente di Ancestor (l’associazione dei Centri integrati di via), che assume la carica di vice-presidente vicario; Fabio Bertagnini, riconfermato presidente dei benzinai genovesi (Faib); Christian Cartosio, dal 2016 presidente dei giornalai (Fenagi); Enrico Castagnone, coordinatore di Rapallo che assume ora la delega all’intero Tigullio; Francesca Pescetto, rappresentante dell’imprenditoria femminile su cui Confesercenti punta da sempre, che assume la carica di vice-presidente; Francesca Recine, nuova presidente del settore abbigliamento (Fismo); Stefano Vagge, neo-eletto presidente degli alimentaristi (Fiesa e Anva Alimentari) e Roberto Zattini, riconfermato alla guida degli ambulanti di Anva.

Andrea Dameri è stato confermato direttore provinciale per il terzo mandato; a lui si affiancherà Paolo Barbieri nel ruolo di vice-direttore. «Ci sono le premesse per fare molto, portando nuova linfa all’associazione – le sue parole –. Se ci riusciremo i benefici ricadranno su tutta la comunità cittadina, non solo sulle imprese e i nostri soci. L’impegno è quello di costruire proposte concrete e di creare le condizioni di fattibilità per progetti che impattino positivamente sulla città, da portare avanti assieme alla nuova amministrazione comunale che si insedierà nei prossimi mesi».

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email