Confesercenti Liguria:”Piano Caruggi può rilanciare il Centro Storico di Genova ed essere modello per altri interventi”

Il Presidente Spigno: “Il piano integrato presentato può rappresentare un cambio di passo per la città vecchia e diventare un modello d’intervento sulle delegazioni della nostra città”

«Il piano integrato presentato oggi dal Comune per il rilancio del Centro Storico di Genova può rappresentare un cambio di passo per la città vecchia e diventare un modello d’intervento sulle delegazioni della nostra città», è il primo commento del presidente di Confesercenti Genova, Massimiliano Spigno.

«Come Confesercenti abbiamo cercato di contribuire attivamente alla stesura del piano producendo, in poco tempo, diverse osservazioni rispetto a quanto elaborato dagli uffici comunali e una serie di proposte concrete da aggiungere ai dieci capitoli che lo compongono. Da tempo – prosegue Spigno – chiediamo, per esempio, l’istituzione di una linea di trasporto interna al centro storico, di cui abbiamo fornito lo studio di fattibilità, per favorire la mobilità di cittadini e turisti. Abbiamo poi condiviso un progetto specifico sui temporary shop elaborato dalla Facoltà di Architettura, così come un’ipotesi progettuale per la riqualificazione di Campetto e un progetto per vedere Genova da un prospettiva insolita e suggestiva, quella della Diga foranea, proprio come accade a chi arriva in nave».

«Altre idee progettuali significative sono state avanzate in tema di movida, dove i nostri contributi principali sono stati l’attivazione di un sistema di steward per la gestione dei flussi, una proposta articolata per valorizzare i cocktail analcolici e un programma per incentivare la musica dal vivo. Con l’occasione – conclude Spigno – desidero ringraziare il sindaco e l’assessore Bordilli per la disponibilità e, soprattutto, i colleghi associati che hanno dato un contributo concreto e fattivo per la redazione delle nostre proposte, molte delle quali speriamo di veder realizzate a breve».

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email