Confesercenti Lombardia, Botteghe Storiche e Covid-19: due nuove misure a favore delle attività storiche e di tradizione lombarde

Il Presidente Ragno: “Le imprese storiche sono attività che caratterizzano fortemente il territorio lombardo, sono la memoria storica delle città e nel corso del tempo hanno accompagnato e assistito intere generazioni”

In risposta agli Appelli di Botteghe Storiche di Lombardia – Confesercenti, la Regione ha stanziato oltre 25 milioni per finanziare due misure a favore delle attività storiche e di tradizione iscritte nell’apposito registro di Regione Lombardia!

  • Credito Ora: che stanzia 22 milioni di euro per erogare un bonus fino a 2.500€ in conto interessi e fino a 300€ in conto garanzia su finanziamenti per liquidità da 10.000 ai 30.000 € (clicca qui per conoscere la misura)
  • Rifinanziamento del bando “Imprese Storiche Verso il Futuro”: con oltre 3,4 milioni di Euro che permetteranno di finanziare altri 186 progetti d’investimento

«Ringraziamo l’Assessore Mattinzoli per l’impegno ancora una volta dimostrato a favore delle botteghe storiche lombarde» dichiara Luigi “Gigi” Ragno, Presidente di Botteghe Storiche di Lombardia: «da un lato dando la possibilità di ricevere un incentivo da parte di quelle imprese storiche che in questo momento di difficoltà hanno la forza e il coraggio per innovarsi; dall’altro prevedendo che le botteghe storiche che abbisognano di liquidità in questo momento di difficoltà possano trovarla a tassi particolarmente vantaggiosi».

10 Novembre 2020 – «La “tempesta” Covid-19 rischia di spazzare via, tra le centinaia di migliaia d’imprese lombarde, anche alcune migliaia di negozi, locali e botteghe storiche lombarde» ha dichiarato Luigi “Gigi” Ragno, Presidente di Botteghe Storiche di Lombardia – Confesercenti e titolare della storica “Ditta Guenzati”. «Stante la limitatezza dei sostegni statali sin qui arrivati, non possiamo che invocare un intervento integrativo di Palazzo Lombardia per tutelare il nostro territorio, salvando quelle “vetrine” che da decenni e a volte da secoli caratterizzano le nostre vie e le nostre piazze».

«Le imprese storiche sono attività che caratterizzano fortemente il territorio lombardo» – ha riprende “Gigi” Ragno – «sono la memoria storica delle città e nel corso del tempo hanno accompagnato e assistito intere generazioni, giocando un ruolo fondamentale di presidio sociale nonché di valorizzazione sostenibile delle nostre città e dei nostri centri storici».

«Pur nella consapevolezza della grande responsabilità che grava sulla Regione in questo momento, come Associazione Botteghe Storiche di Lombardia – Confesercenti, non possiamo che chiedere di supportare in ogni modo il comparto che rappresentiamo» – ha concluso il Presidente Ragno – «Confidiamo pertanto in una tempestiva risposta dell’Amministrazione regionale, che possa sostenere quantomeno le attività storiche e della tradizione riconosciute dalla stessa Regione».

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email