Confesercenti Modena: Allarme Anama, attenzione agli annunci immobiliari online di agenzie abusive: “In provincia sono in aumento segnalazioni di realtà senza requisiti”

Il Presidente Pingiori: “I grandi portali di annunci immobiliari non sempre verificano come dovrebbero la fonte dell’annuncio che riprendono, succede quindi che diano spazio e visibilità ad agenzie irregolari”

Si moltiplicano i casi di esercizio abusivo dell’attività d’intermediazione immobiliare

Se si sta cercando un’abitazione da comprare o semplicemente in affitto è necessario prestare molta attenzione agli annunci, in particolare a quelli presenti online. ANAMA Confesercenti Modena (Associazione Nazionale Agenti e Mediatori di Affari) segnala che nella nostra provincia sono in aumento i casi di agenzie immobiliari abusive: i grandi portali di annunci immobiliari non sempre verificano come dovrebbero la fonte dell’annuncio che riprendono, succede quindi che diano spazio e visibilità ad agenzie irregolari.

Spiega Archimede Pingiori, presidente ANAMA Confesercenti Modena: “Sempre più spesso ci vengono segnalati annunci online di realtà o personaggi che si spacciano per mediatori senza averne il titolo e per giunta privi di assicurazione per la responsabilità civile nel caso arrechino un danno al cliente, svolgendo questo lavoro in modo incompleto, sommario e illegale. Queste finte agenzie danneggiano tutta la categoria degli agenti immobiliari e gli ignari consumatori”.

Ma come può il consumatore riconoscere un agente immobiliare regolare da un abusivo? Innanzitutto chiedendogli di visionare il tesserino rilasciatogli dalla Camera di Commercio, come spiega Pingiori: “Sono abusivi tutti gli agenti immobiliare non autorizzati dalla Camera di Commercio, privi di iscrizione al REA e spesso sprovvisti anche di partita iva, pertanto, verificate sempre se la persona che vi ha proposto un immobile in affitto o di mediare una compravendita sia effettivamente abilitata ed in possesso dei requisiti necessari a svolgere la professione, a cui si accede con un corso e un esame di qualifica ad hoc. Il mediatore immobiliare abilitato, inoltre, segue regole precise di operatività e ha l’obbligo di prestare idonea garanzia assicurativa a copertura dei rischi professionali e a tutela dei clienti. Purtroppo la situazione legata alla pandemia e le conseguenti misure di restrizione ha favorito il diffondersi di queste pratiche abusive e dell’economia sommersa: è necessaria la collaborazione di tutti, anche dei cittadini per denunciare queste realtà”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email