Confesercenti Modena Area del Frignano, dalla via Vandelli ai piccoli sentieri, il turismo verde è la forza dell’Appennino: “Puntiamo a riportare qui i giovani in estate”

Il Presidente Tadolini: “E’ importante rivolgersi ai giovani, alle famiglie con bambini, con proposte adeguate e accattivanti per vivere il territorio”

La proposta avanzata nei giorni scorsi alla Giunta regionale di candidare la via Vandelli a patrimonio dell’umanità Unesco trova il supporto di Confesercenti Area del Frignano, che sottolinea anche il valore dei percorsi meno battuti e conosciuti, ma altrettanto importanti per il territorio: “Ben venga la candidatura della via Vandelli, se questo può servire a portare l’attenzione anche sugli altri numerosi sentieri del nostro Appennino, dove il CAI ha fatto un grande lavoro di tracciamento e manutenzione – sottolinea Matteo Tadolini presidente Confesercenti Area del Frignano – Ora è il momento di incentivare il turismo verde, che vive di camminate nei boschi e sui monti, puntanto anche sulla grande voglia di contatto con la natura delle persone, costrette in casa per lunghi mesi”.

“E’ importante rivolgersi ai giovani, alle famiglie con bambini, con proposte adeguate e accattivanti per vivere il territorio. In questo senso accogliamo con estremo favore l’iniziativa dell’amministrazione comunale di Pavullo che ha pedonalizzato il centro nei weekend: qui i dehor andranno a proporre “apericena” o soluzioni simili per coinvolgere tutte le fasce d’età, in particolare quelle più giovani”.
Positive le previsioni relative alle presenze: “Le realtà ricettive della montagna ci dicono che è difficile già oggi trovare posto: abbiamo feedback molto interessanti e confortanti. Sarà un’estate diversa e più attrattiva, con prospettive sanitarie migliori e anche con la probabile presenza di arrivi sia da fuori regione sia dall’estero. Quindi dobbiamo metterci nelle condizioni di cogliere al meglio questa fase. È una bella opportunità per il rilancio della nostra montagna”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email