Confesercenti Modena, Fiesa: Assomacellerie interviene sui consumi a ridosso di Ferragosto

Protagonista delle vacanze domestiche la tradizionale grigliata di Ferragosto: l’Associazione interviene in merito

Estate: tempo di sole, mare, vacanza ma anche di… Grigliata di Ferragosto! Una tradizione che raduna amici, conoscenti, parenti o familiari, stuzzicando l’acquolina di ogni generazione. In molti quest’anno vista l’emergenza sanitaria hanno scelto di trascorrere le ferie in Italia e, per chiunque si trovi in montagna, al lago o al mare, tempo permettendo ovviamente, la grigliata diventa il rito ferragostano. Sagre e feste popolari sono quest’anno dimezzate a causa del Covid per la difficoltà nel mantenere il distanziamento, per cui i consumi di carne in prossimità di ferragosto sono incrementati rispetto al precedente periodo che, dopo una fase di calma soprattutto per le carni bovine (con il caldo il bovino si consuma meno), vede adesso un aumento nelle vendite di pollo e maiale. “In base al tempo vedremo che cosa succederà, ma se sarà favorevole – commenta Erio Linari per Assomacellerie Confesercenti Modena – In diversi ci hanno già chiesto di tenere da parte la carne per le grigliate tra congiunti: pollo e maiale costituiscono l’80% del venduto di questi giorni”.

Non solo carne però, per la griglia anche le verdure sono gustose. Daniele Mariani, presidente FIESA Confesercenti Modena e Presidente nazionale Assofrutterie afferma: “Stiamo riscontrando un miglioramento delle vendite relativo agli ortaggi. Oltre alla carne si registra anche un aumento nei consumi di peperoni, melanzane e pomodori. Oltre che di frutta: dopo la griglia molti la trovano rinfrescante. Rispetto allo scorso anno nello stesso periodo i consumi su Modena sono aumentati in generale, perché in molti sono rimasti a casa per via del Covid 19”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email