Confesercenti Modena, Mirandola: il disappunto degli operatori per il no del Comune al mercato di sabato 26 dicembre

Anva esprime il proprio disappunto per la decisione: “Non si comprende quale sia il motivo della decisione dell’Amministrazione Comunale di annullare il mercato dato che in tutti gli altri Comuni della Provincia i mercati si svolgeranno regolarmente”

ANVA Confesercenti Modena, in rappresentanza degli operatori ambulanti che frequentano il mercato settimanale del sabato a Mirandola, esprime il proprio disappunto per la decisione – arrivata solo oggi 22 Dicembre dal Comune attraverso una semplice e-mail – di non effettuare il mercato sabato 26 dicembre, nemmeno per gli operatori dei banchi di generi alimentari.

“Non si comprende quale sia il motivo della decisione dell’Amministrazione Comunale di annullare il mercato di sabato 26 dicembre a Mirandola – commentano da ANVA Confesercenti Modena – dato che in tutti gli altri Comuni della Provincia i mercati si svolgeranno regolarmente con la presenza degli operatori alimentari (come previsto dai vari DPCM). Al di là della forma utilizzata, ovvero senza un minimo di confronto con la rappresentanza della categoria, riteniamo tale decisione sbagliata, in quanto viene tolto uno dei pochi giorni festivi che potrebbe dare un po’ di ossigeno agli operatori ambulanti. La nostra categoria ha già subito tanto in questi mesi di Pandemia e potrebbe offrire un servizio in sicurezza ai cittadini di Mirandola, per cui proprio non comprendiamo questa ulteriore penalizzazione. Tra l’altro il giorno seguente, domenica 27 dicembre, il mercato è regolarmente programmato a Cavezzo”, concludono da ANVA Confesercenti Modena.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email