Confesercenti Torino: “Regole sulla ripartenza, un buon risultato che tutela la salute e consente alle attività commerciali di riprendere davvero il loro lavoro”

Il presidente Banchieri: “La Regione ha accolto le nostre proposte e tenuto conto della preoccupazione per la sopravvivenza di tante imprese”

Un buon risultato, frutto di un proficuo confronto: così Confesercenti giudica le linee di indirizzo stabilite dalla Regione Piemonte per la riapertura della attività commerciali.

“Sono state accolte – dice Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti Torino – le indicazioni e le proposte provenienti da Confesercenti e dalle altre associazioni di categoria, che avevano espresso la fondata preoccupazione che, con le regole che si erano prospettate in un primo momento, la ripartenza potesse risolversi in un  flop. Rispetto alle ipotesi di partenza si è arrivati a stabilire un indirizzo che consente alle nostre attività di ripartire con maggiore serenità: ciò vale prima di tutto per bar e ristoranti, i quali difficilmente avrebbero potuto sostenere le regole inizialmente annunciate. Ma vale anche per altri comparti, ad esempio per l’abbigliamento per il quale i timori erano altrettanto forti. Non tutte le criticità sono state eliminate, ma crediamo che si sia ottenuto un risultato che contempera in modo soddisfacente le inderogabili esigenze di tutela della salute pubblica e quella di tante attività commerciali di riprendere davvero il lavoro e non solo di riaprire del tutto teoricamente. Con queste regole le imprese potranno lavorare in tranquillità e i cittadini riprendere – come auspichiamo – a frequentare bar, ristoranti, negozi e mercati in sicurezza. Auspichiamo che questo stesso metodo di confronto possa essere adottato anche in futuro, nel caso vi fosse la necessità di migliorare o rivedere le linee di indirizzo sulla base dell’esperienza dei prossimi mesi”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email