Confesercenti Trentino: GDO, no all’invasione dei colossi veneti

Mantenere una giusta competizione è indispensabile – dice il presidente Villotti; esasperare la competitività significa perdere il treno della ripresa.

villottiSecondo quanto uscito nei giorni scorsi sulla stampa locale, il Trentino sarebbe oggetto di interesse da parte di alcuni colossi veneti della Gdo. Catene come IperTosano, Supermercati Martinelli, gruppo Rossetto stanno tentando di insediarsi a Trento con trattative già in corso.

Confesercenti del Trentino lancia l’allarme e chiederà un incontro urgente con l’assessore provinciale al Commercio, Alessandro Olivi, per discutere dell’opportunità di questa “invasione” sull’attuale rete distributiva.

“Considerati i numeri della popolazione trentina, i relativi consumi e le già numerose aziende presenti sul territorio – osserva Renato Villotti, presidente di Confesercenti del Trentino – riteniamo che allargare ulteriormente il bacino commerciale ad altre catene distributive, per di più non locali, sia solo una suddivisione di profitti e utenza al ribasso”.

“Si tratta – continua Villotti – di suddividere ulteriormente quote di mercato che non sono certo in aumento. Si sta giocando a una concorrenza al ribasso che rischia di ripercuotersi sull’intero
sistema economico. Mantenere una giusta competizione è indispensabile, ma esasperare la competitività significa perdere il treno della ripresa dovendo le aziende ancora lavorare in un mercato in stagnazione. In questo contesto di crisi crediamo sia più utile e necessarioprogrammare investimenti oculati e strategie organizzative che mirano a portare avanti un modello distributivo di promozione territoriale piuttosto che seguire fenomeni che impoveriscono le aziende trentine”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email