Confesercenti Veneto Centrale, alta velocità: “Non sprechiamo le risorse europee”

L’Associazione: “La partita delle infrastrutture è fondamentale, ci aspettiamo dal Governo un profondo cambiamento di passo”

Oggi, durante la riunione di Presidenza della Confesercenti del Veneto Centrale è stato approvato come primo punto dell’ordine del giorno la necessità di mobilitarsi affinché la città di Padova non sia esclusa dalla tratta di alta velocità che attraversa il nord Italia.

L’area del Veneto centrale è essenziale per l’intero paese: escludere dall’alta velocità Padova, che è la capitale economica del Nordest, significa penalizzare non solo la regione, ma l’Italia intera visto che la città è uno snodo fondamentale per la mobilità nazionale ed anche verso l’estero.
La partita delle infrastrutture è fondamentale per il rilancio del tessuto produttivo: per questo, ci aspettiamo dal Governo un profondo cambiamento di passo per non correre il rischio di sprecare le risorse in arrivo dall’Europa. Non possiamo permetterci il lusso di perdere questa opportunità di profondo rinnovamento per la struttura economica del Veneto. È importante, in questa fase, coinvolgere tutte le categorie economiche e in particolare il settore dei servizi, che può dare un contributo importante alla crescita del Pil.

Accogliamo con favore, inoltre, le iniziative dell’onorevole Roberto Caon per l’introduzione dell’alta velocità anche nella tratta che collega Padova a Bologna, che permetterebbe di raggiungere la capitale in tempi consoni alla realtà moderna.

Confesercenti, con l’approvazione dell’ordine del giorno, invita quindi da mandato del Presidente ad intervenire presso tutti i parlamentari della provincia di Padova e Vicenza affinché si presti a questo territorio, da sempre motore d’innovazione, l’attenzione che merita. Questo non solo in relazione alla tratta Milano-Padova-Venezia, ma anche al completamento della tratta Venezia-Roma, della Strada Regionale 10 (Bassa padovana) e della Sr 308 Valsugana.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email