Confesercenti Verona, Guardiano del Gusto 2021: vince il Caseificio San Faustino

Il riconoscimento di Confesercenti va quest’anno all’impresa Caseificio San Faustino per i loro formaggi cremosi di capra con crosta fiorita

Il Caseificio San Faustino di Cividate Camuno, un piccolo Comune in Val Camonica, provincia di Brescia, si aggiudica il premio «Guardiano del Gusto» 2021, riconoscimento assegnato dalla Confesercenti Verona all’azienda italiana che più ha saputo mantenere vive le tradizioni culturali ed eno-gastronomiche del territorio attraverso i propri prodotti. Il concorso, giunto alla sua quindicesima edizione e inserito nelle manifestazioni de Le Piazze dei Sapori in programma ogni anno nella città scaligera, si è svolto con la visita tecnica nella sede dell’azienda e successivamente premiato ai piedi dell’arena di Verona in Piazza Bra. A determinare il vincitore è stato il voto della giuria tecnica, che a seguito di molte segnalazioni, ha deciso di inviare il coordinatore del progetto, il dott. Alessandro Torluccio, per una prima valutazione. Al termine della degustazione è stato votato primo tra quelli proposti perché rispecchiava maggiormente i criteri di qualità e tradizione che il premio persegue: «Come ogni anno dal 2004 ad oggi ci impegniamo per far emergere queste piccole imprese che sono delle eccellenze in miniatura, con prodotti di altissima qualità – ha commentato il direttore di Confesercenti, l’associazione di categoria organizzatrice dell’evento – Il nostro auspicio è che questo premio possa essere il trampolino di lancio per espandere mercati ed emergere, nel caso ce ne fosse bisogno, nel panorama enogastronomico italiano».

A premiare le imprese il Sindaco di Verona Federico Sboarina con l’assessore alle attività produttive Nicolò Zavarise, il vice presidente della Provincia di Verona David Di Michele accompagnati dai dirigenti di Confesercenti, il Presidente Paolo Bissoli, i vice presidenti Alex Camara e Fabio Ferrai e il direttore generale Alessandro Torluccio.

Il Caseificio San Faustino succede alle Antiche Distillerie di Pincara (Rovigo), vincitore con il suo liquore a base di erbe e spezie “Elisir di Pincara”: «Siamo onorati di aver ricevuto questo premio – ha commentato Matteo Veschetti – con un prodotto, i formaggi di capra a base di latte crudo, che ritengo possa rappresentare in pieno la nostra attività di produzione attenta e raffinata. Ed è infatti grazie ad un’accurata scelta di allevatori conferenti di latte, che la loro attenzione è sempre rivolta ad una materia prima di alta qualità. Le donne si sa, hanno una marcia in più! Il latte di capra utilizzato segue una filiera tutta al femminile, il latte caprino che ci viene conferito è infatti di allevamenti di ragazze e la caseificazione viene fatta esclusivamente dalla nostra casara».
Anche due menzioni a due aziende giovani che hanno intrapreso la loro attività di promozione e vendita di prodotti tipici: la veronese Figaccia con sede in Via Manin, che propone una focaccia artigianale abbinata a soli prodotti della Lessinia e la bolognese Il Tipico Meridionale che pone in vendita i formaggi della Basilicata, tra cui spicca “il pecorone” o pecorino di Filano un prodotto pluripremiato di altissima qualità e da poco divenuto presidio slow food.

Conclude Paolo Bissoli – presidente di Confesercenti: «la motivazione che ha portato alla scelta di questa azienda è l’aver saldamente ancorato le tradizioni dei nobili prodotti dei territori, proiettandosi nel futuro dell’innovazione del gusto».

Il Caseificio San Faustino potrà per un anno intero inserire il logo Guardiani del Gusto in tutto il suo materiale promozionale, oltre a ricevere la targa premio e godere del lancio promozionale de Le Piazze dei Sapori: «L’evento, che si sta tenendo a Verona in Piazza Bra ai piedi dell’arena dal 23 al 26 settembre, richiama ogni anno migliaia di visitatori, circa 70 mila lo scorso anno, assegnerà un posto d’onore all’interno della piazza nell’edizione 2022 dove potrà far conoscere il proprio prodotto ai turisti» ha commentato Alessandro Torluccio, direttore generale e coordinatore dell’evento dell’associazione scaligera.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email