Confesercenti Vicenza: il Presidente Convento su dilazione Tari e Cosap

Il Presidente Convento: “Le dilazioni dei tributi sono un primo passo, ma non bastano. I comuni devono fare squadra con la Regione”

“Sicuramente le misure di dilazione dei tributi di Tari e Cosap adottate dal Comune di Vicenza, sono un primo intervento che ci da un segnale importante”, dichiara Flavio Convento Presidente Confesercenti di Vicenza “e speriamo che altre amministrazioni vadano in questa direzione. Si tratta di un primo passo per le imprese che si trovano ad affrontare una situazione veramente preoccupante. Vediamo con positività anche la sospensione dell’imposta di soggiorno. Ma sono i primi passi e non bastano. Di sicuro ora i comuni devono fare squadra con la Regione affinché il Veneto diventi un’intera area rossa economica, e risponda alle richieste che stiamo facendo su tutti i fronti come categorie, appoggiando con forza la sospensione di tutti i pagamenti e tasse, l’adozione di norme di welfare azionale come la cassa integrazione in deroga C.I.G. e i fondi d’integrazione salariali anche per aziende con meno di 6 dipendenti. Inoltre servono fondi e contributi per rilanciare l’economia fortemente penalizzata”.

Confesercenti, si sta impegnando  per informare le imprese di questo e di tutti i provvedimenti. Ma vogliamo anche lanciare messaggi positivi alle imprese ed ai cittadini. La parola d’ordine adesso è #fiducia per questo abbiamo lanciato la campagna CONfiducia , perché occorre ridare fiducia e ritrovare relazioni umane, dirette tra chi compra e chi vende.

Per quanto riguarda le rette scolastiche non possiamo che plaudere anche questa decisione dell’amministrazione che così va incontro a molte famiglie messe a dura prova da questa situazione.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email