Dialogo istituzionale costruttivo per il benessere delle PMI Salernitane

Esposito: “Crediamo nel dialogo istituzionale che spesso è presupposto essenziale di uno sviluppo armonico dei territori”

Proseguono gli incontri istituzionali da parte della Confesercenti Provinciale di Salerno

Nella giornata di ieri il Presidente della Confesercenti Provinciale di Salerno ha incontrato a palazzo Sant’Agostino, dapprima il presidente della provincia di Salerno  Michele Strianese e poi a seguire, a margine dell’appuntamento ERG Re –Generation Challenge svoltosi alla stazione Marittima di Salerno, unitamente al direttore Pasquale Giglio e dal Presidente Confesercenti Città di Cava De Tirreni Aldo Trezza, il presidente della giunta regionale della Campania On. Vincenzo De Luca.

Sono stati incontri cordiali ed importanti, utili per capire le molteplici azioni che i nostri enti sovra comunali stanno mettendo in campo a supporto dei territori e per facilitare il tessuto produttivo, economico e sociale Salernitano.

“Abbiamo avuto modo di confrontarci su molti argomenti” – dichiara il Nostro Presidente Provinciale Raffaele Esposito – “specie quelli  connessi al settore del turismo per i concetti legati all’ospitalità che devono  essere coadiuvati da forti azioni volte al miglioramento dell’accoglienza e dell’accessibilità  a 360° così come sta già avvenendo su alcuni territori attraverso anche il miglioramento delle infrastrutture stradali  e dei collegamenti veloci su treno e per i collegamenti via mare”.

“In Confesercenti” – prosegue il presidente Esposito – “crediamo molto nel dialogo istituzionale che è spesso presupposto essenziale di uno sviluppo armonico dei territori. Il confronto costante specie per le tematiche turistiche,  favorisce ed indica, le giuste politiche di intervento apprezzate dalle comunità e dai territori specie per le  note destinazioni  di villeggiatura della costiera amalfitana, del parco nazionale del Cilento, dei paesi rurali e delle mete culturali della nostra meravigliosa provincia”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email