Elezioni, Vivoli: “Paese in difficoltà, non dimentichiamo i pensionati”

“Il voto ci consegna un’Italia, con grandi problemi di governabilità che si sommano a quelli economici, finanziari e sociali già esistenti. Questa situazione – ha sottolineato Massimo Vivoli, vice presidente vicario della Confesercenti e presidente della Fipac – non agevolerà certo la soluzione degli enormi problemi che stiamo vivendo,  come Paese e come pensionati, e va scongiurata un’ evoluzione verso ulteriori difficoltà”.

“Il rischio che incombe è che, sommersi dalla instabilità finanziaria e dall’esigenza di assicurare un Governo al Paese (che realisticamente non potrà che avere una durata breve e un programma limitato), ci si dimentichi dei pensionati, dei loro problemi, della loro sofferenza. Temiamo che ancora una volta prevalgano solo logiche di rigore e di equilibrio dei “conti pubblici”, rispetto alle esigenze di crescita e di equità”.

“Proprio per queste ragioni  è necessario che i pensionati  facciano sentire la loro voce con  grande impegno unitario e al tempo stesso si concentrino su alcune questioni “vitali” già messe al centro dell’iniziativa nei confronti delle forze politiche prima del voto”.

“I pensionati italiani – conclude Vivoli –  attraversano un momento di grande difficoltà, per questo occorre dare risposte rapide affrontando le grandi priorità, a cominciare dall’esigenza di assicurare  una maggiore equità  sociale trovando le risorse attraverso  l’eliminazione di privilegi e sprechi che appaiono sempre più insopportabili.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email