Emergenza Emilia Romagna: Il messaggio di solidarietà di Confesecenti del Veneto Centrale

Comfidi

Il Presidente Rossi: “diventa di fondamentale importanza operare collettivamente e intervenire con tempestività, iamo pronti a contribuire”

“Quanto successo in questi giorni in Emilia Romagna e nelle Marche richiama alla nostra memoria gravi situazioni emergenziali che anche nelle nostre provincie abbiamo dovuto affrontare nel 2010” Ricorda il Presidente di Confesercenti del Veneto Centrale, Nicola Rossi, rivolgendosi ai colleghi di Pesaro-Urbino, Bologna, Rimini, Cesena e Ravenna.

“La pioggia incessante delle ultime settimane ha flagellato il vostro territorio, le vostre imprese, le vostre famiglie. Famiglie sfollate, negozi chiusi, territori devastati. Per questo vogliamo esprimere innanzitutto piena solidarietà a voi e alle piccole e medie imprese dei vostri territori. Il danno economico sarà indubbiamente elevato: sono a rischio innumerevoli aziende dei servizi, della ristorazione e commercianti delle zone colpite che producono una forza lavoro di migliaia di unità e che, se non si interviene tempestivamente, si vedrebbero costrette a chiudere e far perdere un numero incalcolabile di posti di lavoro. Un danno che andrebbe a sommarsi alla distruzione provocata dagli allagamenti nelle case dei cittadini, creando un effetto domino da cui non tutti saranno in grado di rialzarsi.”

“È per questo motivo che – conclude Rossi – diventa di fondamentale importanza operare collettivamente e intervenire con tempestività per uscire il più rapidamente possibile da questo momento di grande difficoltà. Perciò anche anche noi vogliamo dare il nostro contributo, impegnandoci a fare quanto necessario per collaborare con le vostre associazioni Provinciali e Regionali. Siamo pronti a contribuire alla più ampia diffusione nei nostri territori e tra i nostri associati di eventuali conti corrente attivati per la raccolta fondi.”

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

Condividi