Fase 2, Fiepet Genova: «Linee guida Inail inapplicabili, a maggior ragione in Liguria»


«Le nuove regole previste per la riapertura di bar e ristoranti sono del tutto inapplicabili, ed il rischio è che la gran parte dei pubblici esercizi, specie in Liguria, a questo punto sia obbligata a chiudere per sempre. A meno che non vengano previste nuove forme di sostegno a fondo perduto per gli operatori». Così Paolo Barbieri, responsabile Fiepet Confesercenti Genova, commenta le linee guida per la ristorazione diffuse oggi, martedì 12 maggio, dall’Inail.

« Ridurre di un terzo la capacità di ristoranti e bar significa costringere gli esercenti a lavorare in perdita – spiega Barbieri -, a maggior ragione in un territorio come il nostro, caratterizzato dalla perenne mancanza di spazi e, quindi, da locali piccoli e piccolissimi, per i quali sarebbe impossibile garantire il distanziamento richiesto: la riduzione di clientela che ne deriverebbe sarebbe tale da non compensare nemmeno le spese per tenere aperta l’attività, figuriamoci ad avere degli utili».

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email