Fenagi Confesercenti Modena: il 25 aprile un gesto per sostenere l’Italia

La  Federazione nazionale giornalai – Confesercenti Modena, aderisce all’iniziativa dell’ANPI che il 25 aprile ha proposto di distribuire delle bandierine del tricolore, in occasione della ricorrenza della Festa della Liberazione

L’ANPI – ovvero l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – della provincia di Modena ha chiesto la collaborazione delle edicole per la distribuzione delle bandierine del tricolore in occasione della ricorrenza della Festa della Liberazione del 25 aprile. La Fenagi – Federazione Nazionale Giornalai – Confesercenti Modena interviene in merito aderendo all’iniziativa e commentandola favorevolmente con la voce di William Leonelli, edicolante di Spilamberto: “Abbiamo ricevuto dai volontari, e praticamente già esaurito, le bandiere tricolore inviateci dall’ANPI. In numerosi hanno molto apprezzato l’iniziativa. Quest’anno sarà una Festa della Liberazione davvero particolare: a causa delle misure di contenimento previste per l’emergenza sanitaria non sarà possibile celebrare il 75° anniversario del 25 aprile con cortei e manifestazioni e non potremo ritrovarci insieme per festeggiare questa importante ricorrenza. Credo però che, nonostante tutto, le bandiere siano andate a ruba perché, adesso più che mai, le persone hanno voglia di mantenere vivo lo spirito del nostro paese”.

Certamente quello del 2020 sarà un 25 aprile atipico, senza la possibilità di commemorazioni ai nostri partigiani o di eventi celebrativi, ma ricordare il tricolore del nostro paese – anche grazie al lavoro che, in prima linea ogni giorno, stanno svolgendo gli operatori del settore – è quanto mai importante. In questo momento di contenimento forzato le edicole sono tra gli unici punti di socialità rimasti, e danno un supporto fondamentale: nonostante i rischi di contagio continuano senza sosta a prestare con passione servizio al pubblico. “Certo abbiamo anche noi paura del contagio, e adottiamo tutte le precauzioni necessarie – conclude Leonelli – ma continuiamo a fornire il nostro servizio, rispettando tutti i criteri di sicurezza previsti dalla normativa vigente. In molti trovano un grande conforto nella nostra attività e ci dicono “per fortuna che ci siete voi!”. In un certo senso siamo essenziali per la vita del quartiere”.

L’idea dell’ANPI è quella di celebrare il 25 aprile esponendo dai davanzali delle finestre la bandiera tricolore e cantare “bella ciao”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email