Fiba Confesercenti Pescara, parcheggi riviera sud a pagamento da subito: “Attacco agli stabilimenti di Porta Nuova, Comune faccia subito marcia indietro”

Il Presidente Berardinelli: “Questa doccia fredda arriva a sorpresa, senza nessun coinvolgimento delle associazioni di categoria. Una scelta davvero inspiegabile che penalizza soprattutto le famiglie pescaresi”

«I parcheggi sul lungomare sud di Pescara e nell’area di fronte alla rotonda della Meridiana diventano a pagamento da subito tutti i giorni, e non a partire dal 2022 come nelle altre zone della riviera. Più che una sorpresa amara e costosa, è un attacco frontale agli stabilimenti balneari di Porta Nuova». Lo denunciano il presidente di Fiba-Confesercenti Pescara Andrea Berardinelli ed il coordinatore provinciale dell’associazione Mario Troisi. «Siamo sbalorditi da questa decisione – dicono Berardinelli e Troisi – fino alla scorsa estate il parcheggio della riviera sud diventava a pagamento solo nei weekend e nelle settimane di Ferragosto, mentre quest’anno si pagherà da subito tutti i giorni, e sarà così solo per la riviera sud. Parliamo di una zona che grazie alla professionalità degli stabilimenti ed alla qualità dei ristoranti sta crescendo nelle preferenze delle famiglie pescaresi nonostante riceva molti meno servizi dal Comune e dalle sue partecipate.

Questa doccia fredda arriva a sorpresa, senza nessun coinvolgimento delle associazioni di categoria. Una scelta davvero inspiegabile che penalizza soprattutto le famiglie pescaresi, abituali frequentatrici degli stabilimenti del lungomare sud, e i ristoranti che stanno provando a ripartire proprio in questi giorni e rischiano di essere penalizzati nel mercato delle pause pranzo. Non comprendiamo il motivo di questa scelta irrazionale che divide in due la città: chiediamo che la giunta faccia subito marcia indietro e ripristini il regime tariffario e organizzativo del 2020, uniformando l’intero litorale».

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email