Fiesa Confesercenti Firenze: Al via l’iniziativa “AGOSTO IO CI SONO!”

Sempre meno ferie per Pmi food. Negli ultimi 10 anni si sono praticamente dimezzate

barman

Anche quest’anno la nostra associazione di categoria, in collaborazione con la Città Metropolitana ed il Comune di Firenze, rilancia l’iniziativa “AGOSTO IO CI SONO”, giunta alla 10° Edizione. 10 anni in cui sono cambiati radicalmente usi e costumi dei consumatori, e con essi, anche il posizionamento sul mercato delle imprese food.
E’ infatti cresciuto in modo esponenziale, negli ultimi 10 anni, il servizio capillare e diffuso che il commercio di vicinato riesce a svolgere, anche nel mese di agosto, nel nostro territorio. Ciò a conferma di come il commercio tradizionale, in sede fissa e su area pubblica, sia essenziale e necessario per la vivibilità delle città.
Come già negli ultimi 10 anni, anche quest’anno Confesercenti Città Metropolitana ha provveduto, nelle scorse settimane, ad inviare un questionario alle attività del settore “food” in modo da raccogliere, per tempo, sul territorio, le indicazioni su aperture e chiusure nel mese di agosto 2016.
I dati stanno giungendo in questi giorni e il primo elenco delle attività aderenti sarà presto consultabile, grazie alla preziosa collaborazione con Comune e Città Metropolitana di Firenze, sui siti istituzionali (e profili social) di Confesercenti Firenze (www.confesercenti.fi.it) della Città Metropolitana (www.cittametropolitana.fi.it) e del Comune di Firenze (http://www.comune.fi.it).

“In questo modo – ha spiegato il Presidente della Fiesa, Raffaele Viggiani – intendiamo fornire un importante servizio ai cittadini che rimarranno in città, garantendo una dettagliata informazione sulle attività aperte, con l’obiettivo di garantire, anche nel mese di Agosto, uno shopping “easy”, a portata di mano di famiglie, anziani, soggetti fragili.”

“Gli esercizi svolgono una funzione sociale. L’apertura nel periodo estivo in cui la gente si trova maggiormente in difficoltà – commenta il consigliere delegato per lo Sviluppo Economico della Città Metropolitana Sandro Fallani – è un buon servizio e contribuisce alla qualità della vita delle persone. Ringrazio gli esercenti per questa iniziativa e per la sensibilità che stanno dimostrando”.

“Anche quest’anno attraverso le aperture dei negozi durante i mesi estivi, la rete del commercio tradizionale sarà accanto ai fiorentini che rimarranno in città. La presenza di un commerciante sotto casa vale molto di più della semplice possibilità di fare acquisti, è una persona che conosciamo con cui scambiare due parole e un occhio vigile sulla strada in cui abitiamo, spesso il primo ad accorgersi se c’è qualcosa che non va. Per questo come Assessore al Commercio del Comune di Firenze ho voluto aderire e dare il mio supporto per la riuscita di questa iniziativa.”- commenta Giovanni Bettarini, Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze.
Secondo le stime Fiesa Confesercenti negli ultimi 10 anni le ferie dei commercianti food durante la consueta “pausa agostana” si sono di fatto più che dimezzate, passando da una media di 20 giorni a quella attuale di 7/10 giorni.
In crescita, negli ultimi anni, anche il numero di attività sempre aperte, tanto da potersi ormai configurare un sistema distributivo ALWAYS OPEN ormai vicino al 65% delle attività, se comprendiamo gli esercizi di somministrazione e l’offerta food che giunge dagli oltre 100 mercati rionali/settimanali (a Firenze città anche i mercati coperti di S. Lorenzo e S.Ambrogio). “Si tratta”, conclude Viggiani “di imprese che, in tutta evidenza, si adeguano alla congiuntura economica del momento, e, più generalmente, alle mutate abitudini dei fiorentini. Per la città e i territori a più spiccata vocazione ricettiva anche il turismo ha senz’altro giocato un ruolo di primo piano in questa evoluzione”. Le schede di adesione finora raccolte da Confesercenti riguardano imprese di tutto il territorio e comunque appartenenti alla molteplice gamma delle attività food e somministrazione; il lavoro di “raccolta” continuerà naturalmente anche nei prossimi giorni (per aderire è sufficiente inviare una mail a [email protected]).

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email