Fiesa: la Regione Toscana chiede al Governo priorità vaccinale per gli operatori della distribuzione alimentare

Soddisfazione della Fiesa che aveva rilanciato la “necessità di tutelare i commercianti di prodotti alimentari”

“La Giunta regionale Toscana, con la mozione 210, approvata nella seduta del Consiglio regionale del 23 febbraio 2021, si è impegnata ad “intervenire nei confronti del Ministero della salute affinché sia considerata prioritaria la vaccinazione di tutte le categorie professionali riconducibili ai servizi essenziali, così come definiti dalla normativa nazionale sviluppata durante il primo lockdown”.

Tra essi i commercianti di cibo e bevande.

Esprime soddisfazione Fiesa, Federazione degli esercizi di vicinato alimentare Confesercenti, che, nei giorni scorsi, aveva rilanciato con forza la “necessità di mettere a punto e attuare con urgenza un piano vaccinale contro il Covid-19 che, dietro agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine, al personale della scuola e ai soggetti fragili, prevedesse l’inserimento dei lavoratori del settore del commercio”.

“Operatori che – spiega Fiesa – meritano una particolare attenzione e priorità di vaccinazione in considerazione dell’elevata esposizione al pubblico in conseguenza della necessità di continuare a garantire il servizio commerciale essenziale costituito dalla distribuzione di prodotti alimentari”.

 

Cliccare qui per leggere la mozione

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email