Fisco, il 12 giugno il ‘Tax Freedom day’

calendario010Studio Confesercenti: 162 giorni di lavoro ‘divorati dal fisco’
Secondo uno studio Confesercenti sulla situazione della pressione fiscale, il sospirato ‘Tax Freedom Day’ che nel 1990 scattava a maggio, ora è scivolato al 12 giugno. Impressionante l’avanzata delle tasse locali, frutto del federalismo. Comparando il nostro peso fiscale con gli altri Paesi emerge l’insostenibilità di quello italiano. Secondo Confesercenti “l’abbassamento della pressione fiscale è più che mai una priorità che non può essere risolta con qualche misura tampone. Le risorse, insiste Confesercenti, vanno trovate tagliando la spesa pubblica. Gli sprechi, le spese inutili, i troppi livelli istituzionali producono uno sperpero enorme di denaro pubblico. Si può cominciare a risparmiare molto con il rigore ed una coraggiosa riforma. E’ strumentale ogni tentativo di prendere tempo: bisogna cominciare subito per favorire la ripresa”.

Il comunicato integrale

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email