Franchising: dal Salone di Milano il tavolo a sostegno delle donne

Confesercenti: “Oggi una donna costa di più all’azienda, serve fisco differenziato”

Il Salone del Franchising e Federfranchising-Confesercenti hanno avviato un tavolo di lavoro per favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità e dell’occupazione al femminile nel settore del franchising in Italia. Un settore che oggi conta 190.000 occupati di cui la maggioranza sono donne. L’annuncio arriva dal presidente di Rds, Antonio Fossati, dopo un incontro con la Federazione del franchising che si e’ tenuto oggi durante la manifestazione dedicata al settore, in corso fino a domani a Fieramilanocity. Fossati ha poi tolto il velo sulla data del prossimo Salone del Franchising, che si terra’ sempre a Fieramilanocity dal 7 al 10 novembre 2014. Allora “verranno gia’ raccolti i primi frutti di questo lavoro comune, che tuttavia sara’ caratterizzato anche da passaggi intermedi con i primi avanzamenti nel mese di dicembre”, ha aggiunto l’organizzatore del Salone. Il tavolo comune punta a coinvolgere le istituzioni a livello nazionale ed europeo, oltre al mondo finanziario, con l’obiettivo di lanciare progetti concreti “sia a livello di occupazione e assistenza alle nuove imprese femminili, sia per trovare strumenti di conciliazione, sia per progetti più visionari sul futuro in ambito italiano ma anche in un’ottica di Expo 2015”, ha sottolineato Fossati. Tra i temi affrontati, inprimis quello della fiscalità perché “oggi una donna costa di piu’ all’azienda quindi serve sistema fiscale differenziato”, viene sottolineato durante il Salone che “si prepara a dare il suo contributo sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle donne, in vista del 2014 che è l’anno europeo per la conciliazione della vita professionale e familiare”, ha concluso Luisa Barrameda, coordinatrice nazionale di Federfranchising-Confeserecenti.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email