Genova, fallimento Qui! Group: il commento di Andrea Dameri Direttore Confesercenti

 Dameri: «Subito il tavolo di crisi al Ministero. E si colga l’occasione per riformare la normativa sui buoni pasto»

«La notizia del fallimento di Qui! Group è l’epilogo peggiore per la vicenda dell’azienda genovese, soprattutto per i lavoratori e, ovviamente, per le aziende creditrici. È chiaro che l’accoglimento della tesi della procura apre scenari che vanno ben al di là della mera insolvenza. Come Fiepet Confesercenti garantiremo assistenza a tutti coloro i quali decideranno di presentare insinuazione al passivo per cercare di recuperare qualcosa.

«A questo punto si fa ancora più pressante la necessità di apertura di un tavolo di crisi al Ministero, come richiesto negli scorsi giorni dalla Fiepet nazionale per tutelare lavoratori e microimprese creditrici. Altrettanto fondamentale diventa, però, cogliere l’occasione per mettere mano alla normativa dei buoni pasto al fine di evitare il ripetersi di situazioni del genere e di proseguire nel progressivo strangolamento di bar, ristoranti ed esercizi alimentari da parte del sistema. Il rapporto aperto con in parlamentari liguri, finita l’emergenza dell’assistenza delle imprese per Ponte Morandi, deve ripartire per presentare quanto prima un impianto normativo che soddisfi le esigenze dello Stato, del pubblico impiego ma anche la vita delle nostre imprese».

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email