Genova: il rispetto delle regole come vero deterrente alla movida fracassona

Comunicato congiunto Fiepet Confesercenti e Fepag Ascom-Confcommercio

Genova: il rispetto delle regole come vero deterrente alla movida fracassona“In riferimento al recente episodio di cronaca relativo alle due ragazzine in stato di ubriachezza nel centro storico di Genova accompagnate a casa dagli agenti, Fepag Ascom Confcommercio Fiepet Confesercenti desiderano esprimere tutta la loro soddisfazione per l’operato delle forze dell’ordine, puntualmente intervenute”.

Le due associazioni ribadiscono infatti quanto sia fondamentale reprimere i comportamenti palesemente dannosi e scorretti per garantire il rispetto delle regole e la civile convivenza tra lavoratori e residenti. In qualità di rappresentanti dei pubblici esercizi, Fepag e Fiepet sostengono da anni la necessità di applicare le regole esistenti in termini di sicurezza e incolumità pubblica come, ad esempio, il divieto di somministrazione alcolici a minorenni e a persone in palese stato di ubriachezza, nonché il divieto di fuoriuscita del vetro dai locali.

La cronaca degli ultimi giorni evidenzia che la puntuale applicazione di tali norme rappresenta l’elemento cardine sul quale è possibile lavorare per colpire i comportamenti scorretti e distinguere tra chi esercita in maniera professionale la propria attività e chi no.

D’altra parte, come sempre sostenuto dalle due associazioni, non è certo colpendo nel mucchio, come accade con l’ordinanza “anti-movida” attualmente in vigore, che si riesce ad incidere sui comportamenti molesti per il quieto vivere del centro storico. Tantomeno si può pensare di rendere più sicura la città vecchia con misure che portano alla desertificazione delle vie della movida e alla chiusura indiscriminata dei locali.

Leggi le altre notizie Dal territorio 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email